Sono cominciate all'alba di oggi, 21 ottobre, le operazioni di sgombero e abbattimento di otto costruzioni di proprietà della famiglia Casamonica in zona Romanina, per la precisione in via Fratelli Marchetti al confine con Ciampino: si tratta di villette abusive con piscina e diversi capannoni. Il Municipio VII specifica che si tratta di un'operazione portata avanti nell'ambito dell'Osservatorio territoriale della sicurezza municipale, diretto e coordinato da un dirigente della Prefettura di Roma, con la partecipazione di Roma Capitale e delle forze dell'ordine del territorio. Sono stati impiegati circa 100 uomini tra agenti del commissariato Romanina, carabinieri di Castel Gandolfo e agenti di Roma Capitale. Sono circa 50 gli agenti di polizia locale che hanno fatto irruzione, questa mattina, nelle villette. Si tratta di opere abusive situate, tra l'altro, in aree sottoposte a vincolo archeologico.

Raggi: "Continua battaglia per riportare legalità"

"Continua la nostra battaglia per riportare la legalità. Dopo le villette del Quadraro, stiamo abbattendo altri immobili abusivi del clan Casamonica. Grazie a Carabinieri, Polizia di Stato e Polizia Locale. Istituzioni unite vincono", ha commentato su Twitter la sindaca Virginia Raggi. "È un'operazione concertata evidentemente di quelle che si possono portare a termine solo se c'e' una collaborazione istituzionale a 360 gradi e mi sembra che sulla legalità si stia andando avanti – ha dichiarato Raggi – Chiaramente queste operazioni non sono semplici richiedono tanto tempo per essere portate a termine, però l'amministrazione c'è, va avanti compatta, sono segnali importanti. Vedete, per troppi anni a Roma sono stati tollerati tutti questi abusi".

Lozzi: "Abbattuti in totale 18 immobili dei Casamonica"

"Con le demolizioni che avverranno oggi a via Fratelli Marchetti Longhi, nella zona di Gregna Sant'Andrea, arriveremo a 18 immobili riconducibili alla famiglia Casamonica abbattuti. È la dimostrazione che quanto avvenuto due anni fa non è stato un intervento spot, ma l'inizio di un percorso costante nel tempo di recupero della legalità. Questa attività ha visto il Municipio protagonista dal punto di vista economico, tecnico ed amministrativo, ed avviene grazie al supporto della Prefettura, del Commissariato Romanina, della Compagnia Carabinieri di Castelgandolfo con la Tenenza di Ciampino, della Polizia Locale e dell'Ufficio Gabinetto del Sindaco", ha dichiarato la presidente di municipio, Monica Lozzi. "Rivolgo un sentito ringraziamento a tutte queste Istituzioni, alle donne e agli uomini degli uffici del Municipio VII che hanno reso possibile tutto questo e alla maggioranza composta dai consiglieri municipali 5 stelle che ha sempre sostenuto queste attività e continua a farlo. A voi tutti va il mio più sincero grazie", ha scritto ancora su Facebook.

 

L'operazione di novembre 2018

A novembre del 2018 furono sgomberate e abbattute otto villette abusive dei Casamonica in zona Quadraro. Allora entrarono in azione circa 600 uomini delle forze dell'ordine e l'operazione durò tutta la notte e un'intera giornata. Le ruspe demolirono anche l'abitazione di Guerino Casamonica, uno degli edifici a ridosso della linea ferroviaria.