157 CONDIVISIONI
16 Febbraio 2022
8:58

“Benvenuti nel medioevo”: studenti e studentesse in protesta al Righi

Stamattina gli studenti e le studentesse del liceo Righi entrano alla seconda ora: nella prima è stata organizzata un’assemblea straordinaria in solidarietà alla ragazza offesa dalla prof per la pancia scoperta.
A cura di Beatrice Tominic
157 CONDIVISIONI

"Benvenut* nel Medioevo" è ciò che si legge in uno striscione appoggiato sulla strada, davanti al liceo scientifico Righi questa mattina. Dietro, a sorreggerne un altro in cui compare la scritta "Righi zona fucsia", ci sono studenti e studentesse del liceo: oggi entreranno in classe soltanto alla seconda ora. Nel corso della prima, a partire dalle ore 8, hanno organizzato una protesta. Per solidarietà alla studentessa offesa da una professoressa, infatti, per questa mattina è stata organizzata un'assemblea straordinaria davanti all'ingresso della sede centrale della scuola.

Contro l'offesa della docente, sono in moltissimi e moltissime a partecipare. Gli studenti e le studentesse del Righi, per manifestare il dissenso verso quella che la preside del liceo, Cinzia Giacobino, ha definito una "frase infelice", nonostante il freddo della mattina, indossano vestiti appariscenti, magliette senza maniche, bermuda, minigonne e crop top, cioè le magliette e i top corti che lasciando scoperta la pancia, per far sentire la propria vicinanza alla compagna di classe.

L'assemblea organizzata dagli studenti

"Siamo stufe dello stigma "suore o puttane". La colpa è nella nostra autodeterminazione, ma il corpo è mio e lo uso come mi pare", sono queste le parole di uno degli interventi  che apre l'assemblea di protesta di oggi. Sembra un flashback, invece sono alcune delle reazioni delle studentesse nell'assemblea straordinaria ancora in corso davanti all'ingresso della scuola in cui, qualche giorno fa, è stata pronunciata l'offesa da parte di una docente all'adolescente. "Ma che stai sulla Salaria?", le ha detto la professoressa, prima di portarla dalla vicepreside.

157 CONDIVISIONI
Ostia, segnalano un 'rave party' e arriva la polizia. Ma è una festa fra studenti
Ostia, segnalano un 'rave party' e arriva la polizia. Ma è una festa fra studenti
Baci e abbracci in classe a studentesse: prof a processo rischia 3 anni per violenza sessuale
Baci e abbracci in classe a studentesse: prof a processo rischia 3 anni per violenza sessuale
Studente 13enne fa pestare il coetaneo dall'autista privato a scuola
Studente 13enne fa pestare il coetaneo dall'autista privato a scuola
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni