La stazione Termini dall'8 marzo sarà inaugurato e partirà il primo grande hub ferroviario per le vaccinazioni in Italia. Ad annunciarlo l'assessore regionale alla Sanità Alessio D'Amato, facendo il punto della campagna vaccinale nel Lazio: "Tra quindici giorni partirà l'hub della stazione Termini, che rappresenterà anch'esso un punto importante e un ulteriore presidio rispetto a quelli già disposti a Roma per la somministrazione del vaccino". L'amministratore delegato del Gruppo ferrovie dello Stato Gianfranco Battisti, durante il convegno ‘Futuro in corso, cantieri nel Lazio', organizzato dalla Regione, ha spiegato: "All'inaugurazione inviteremo anche il presidente del Consiglio Mario Draghi. Presenteremo anche il treno sanitario che metteremo a disposizione di Protezione civile e Croce rossa per il trasporto di malati Covid o malati gravi".

Partita oggi parte la campagna vaccinale per i professori

È partita oggi, lunedì 22 febbraio, la campagna vaccinale contro il Covid per i professori e personale di scuole ed università del Lazio nel centro di Fiumicino. "Per il personale scolastico dopodomani apriremo anche la Nuvola di Fuksas all'Eur ed è questo un altro punto importante, poi sarà la volta della stazione Termini". Una lunga fila di persone si è presentata fuori al presidio e ha atteso ordinatamente il proprio turno indossando la mascherina e rispettando la distanza di sicurezza. A ricevere la dose sono stati docenti e personale di scuole ed università di età compresa tra i 45 e i 55 anni, che si sono prenotati attraverso il sito dedicato Salute Lazio, con circa 4mila dosi in programma solo nella giornata di oggi. Hanno inoltre in fila per ricevere il vaccino le forze dell'ordine, Guardia di Finanza, carabinieri, vigili urbani e Polizia di Stato e i vigili del fuoco.