Elezioni comunali Roma 2021
20 Giugno 2021
8:58

Al via primarie del centrosinistra per il candidato sindaco di Roma: gazebo aperti dalle 8 alle 21

Aperte le votazioni per le primarie a Roma. Oggi, domenica 20 giugno, chi vuole votare per il candidato sindaco di Roma del centrosinistra può recarsi ai gazebo dalle 8 alle 21. Basta avere più di 16 anni, avere con sé la carta d’identità e dare un contributo di due euro. Non è necessario essere iscritti ad alcun partito.
A cura di Natascia Grbic
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Elezioni comunali Roma 2021

Si terranno oggi, dalle 8 fino alle 21, le primarie per scegliere il candidato sindaco di Roma per il centrosinistra. Per poter votare nei 190 gazebo allestiti per l'occasione si dovrà essere residenti in città, avere più di 16 anni, mostrare la carta d'identità e versare un contributo di 2 euro per esprimere la propria scelta. Se si possiede lo Spid, è possibile votare anche online ma bisognava registrarsi entro il 17 giugno. Sono circa 3mila gli elettori che si sono registrati e voteranno online il candidato sindaco che preferiscono alle primarie. Sette candidati a sindaco di Roma per il centrosinistra: Imma Battaglia, Giovanni Caudo, Paolo Ciani, Stefano Fassina, Cristina Grancio, Roberto Gualtieri, Tobia Zevi. 46, invece, i candidati per la carica di presidente di Municipio. Per individuare il gazebo più vicino, basta andare sul sito tunoiroma.it. Il voto, come detto, chiuderà alle 21.

Primarie centosinistra, timore dopo il flop di Torino

Il timore per il centrosinistra romano è quello di replicare il flop delle primarie di Torino, dove si sono presentati a votare solo 12mila elettori. L'obiettivo minimo è fissato almeno a 40mila, ma la speranza è di arrivare a 60mila votanti. Un obiettivo ambizioso, soprattutto perché dato le belle giornate molte persone hanno deciso di passare il weekend fuori, mentre alle 18 gioca l'Italia allo Stadio Olimpico contro il Galles, altra incognita che potrebbe influire sulla partecipazione dei cittadini alle primarie.

Gualtieri primo per sondaggio, ma sotto il 50%

Il Partito democratico ha espresso un solo candidato sindaco per la corsa al Campidoglio: l'ex ministro dell'Economia Roberto Gualtieri, il favorito delle primarie. Il timore nel partito però, è che Gualtieri sì vinca, ma con un margine non troppo superiore rispetto agli altri candidati. Secondo un sondaggio BiDiMedia, Gualtieri si attesterebbe addirittura al 47%, ossia al di sotto del 50%, soglia che il Pd spera di superare. Al secondo posto arriverebbe il presidente del III Municipio ed ex assessore all'Urbanistica di Ignazio Marino, Giovanni Caudo. Al terzo posto, a parimerito, ci sarebbero Paolo Ciani e Imma Battaglia con il 7%. Al quinto posto Stefano Fassina e Tobia Zevi al 5% e ultima Cristina Grancio.

Gualtieri: "Fiero e orgoglioso delle primarie"

"È una bellissima giornata, mi dicono che stanno votando in tanti in tutti seggi", ha dichiarato Roberto Gualtieri all'AdnKronos. Il candidato sindaco del Pd ha votato al seggio di Piazza di Donna Olimpia. "Oltre mille volontari stanno garantendo le operazioni di voto. Noi facciamo le primarie, ci sottoponiamo al voto. Oggi si vota per il candidato sindaco e per i presidenti di municipio. Sono fiero e orgoglioso, noi siamo diversi dagli altri e chiamiamo i cittadini a partecipare".

Zevi: "Esercizio di democrazia e condivisione"

Anche Tobia Zevi ha già espresso il suo voto alle primarie. "Ho votato questa mattina alle ore 10.15 al gazebo di piazza Winckelmann. Votate, ai gazebo c'è la fila, oggi è una bella giornata di democrazia e partecipazione. Le primarie sono sempre un grande esercizio di democrazia e condivisione. Sono e sarò sempre al lavoro per una Roma più efficiente, moderna e green, che sia in grado di riconquistare il posto che le spetta tra le grandi capitali europee quanto a qualità della vita e visione progettuale per i prossimi anni. La ‘Roma del Recovery' si costruisce ora".

100 contenuti su questa storia
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni