Dopo diverse settimane di settimane in discesa, la Lega torna a crescere nei sondaggi. Lo afferma la Supermedia di Termometro Politico, che raccoglie e mette a confronto le principali rilevazioni di sei istituti (Swg, Termometro Politico, Tecnè, Noto, Emg e Piepoli) durante la settimana tra il 12 e il 18 aprile. Nell'ultima settimana presa in esame si nota un arresto del declino a cui andava incontro il Carroccio ormai da diverso tempo, mentre il Partito democratico risulta invece in calo. Ma vediamo nello specifico cosa dicono i principali sondaggi sulle intenzioni di voto.

La Lega rimane il primo partito nel Paese, nonostante nelle ultime settimane sia risultata sempre in perdita di consensi. Una tendenza che però ha invertito negli ultimi sondaggi, risalendo di qualche decimale. Il partito di Matteo Salvini ottiene comunque il 22,9%, uno dei minimi totalizzati negli ultimi anni. Il Partito democratico invece perde lo 0,4%, passando dal 19,4% al 19%. Si conferma sul terzo gradino del podio Fratelli d'Italia, ormai vicinissimo ai dem con il 17,7%. Il partito di Giorgia Meloni, quindi, non sono rimane stabile al terzo posto, ma si porta anche a poco più di un punto percentuale dal Pd.

Il Movimento Cinque Stelle, ormai fisso in quarta posizione, nell'ultima settimana cresce leggermente arrivando al 16,7%, un punto dietro FdI. Calo deciso, di mezzo punto, per Forza Italia, che nella media delle principali indagini scende al 7,1%. Tra i partiti politici minori, troviamo per primo Azione di Carlo Calenda al 3,2%, unico tra queste forze politiche a superare la soglia del 3%. È seguito da Italia Viva, che pur recuperando qualche decimale rimane al di sotto di questa quota: il partito di Matteo Renzi passa infatti dal 2,4% al 2,7%. Liberi e Uguali, cioè la sintesi di Sinistra Italiana e Articolo 1, crolla invece al 2,9%.