8.752 CONDIVISIONI
Governo Draghi
20 Gennaio 2021
16:01

Sondaggi elettorali, cosa accadrebbe se si votasse ora: il centrodestra andrebbe al Governo

Con la crisi di Governo si è tornati a parlare insistentemente di elezioni, ma cosa succederebbe se si andasse a votare oggi? Il centrodestra vincerebbe nettamente e andrebbe al Governo. Il sondaggio dell’Istituto Tecnè proietta le intenzioni di voto sui seggi alla Camera: la coalizione di centrodestra ne conquisterebbe 249 su 400 totali (saranno ridotti per il taglio dei parlamentari), ben oltre la maggioranza fissata a 201.
A cura di Tommaso Coluzzi
8.752 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Governo Draghi

Con il voto arriverebbe un Governo di centrodestra. E la maggioranza che avrebbe sarebbe anche abbastanza ampia. Per i sondaggisti questa ormai è quasi una certezza, poi è chiaro che bisognerebbe vedere se le intenzioni di voto rispecchiano la realtà. La crisi di Governo è stata momentaneamente accantonata, ma l'opposizione continua a chiedere insistentemente di andare al voto, soprattutto Salvini e Meloni, che sanno bene quanto raccoglierebbero alle urne. Secondo il sondaggio dell'Istituto Tecnè per Rete 4, una coalizione formata dai partiti di centrodestra vincerebbe nettamente se si andasse a votare, guadagnando abbastanza seggi da governare in autonomia e con un'ampia maggioranza.

Forza Italia vola sopra i 10 punti, Lega ancora prima

Nelle intenzioni di voto rilevate dal sondaggio, la Lega è ancora il primo partito nelle preferenze degli italiani, con il 23,2%. Segue il Partito Democratico, staccato di tre punti, al 20,2%. Fratelli d'Italia ormai è stabilmente sopra il Movimento 5 Stelle nei sondaggi, il partito di Giorgia Meloni è dato al 16,6%, quello pentastellato al 14,3%. Forza Italia cresce sensibilmente e torna sopra i 10 punti, come non succedeva da tempo: 10,4%. La Sinistra è il primo dei partiti minori, con il 3,4%, segue Azione di Carlo Calenda con il 3,2%. Italia Viva è al 2,2%.

La proiezione del voto alla Camera dei deputati

Lo stesso sondaggio dell'Istituto Tecnè ha elaborato anche la proiezione dei seggi conquistati da ciascun partito alla Camera in caso di elezioni. Tenendo conto che, per effetto del taglio dei parlamentari, nella prossima legislatura i deputati saranno ridotti a 400, i seggi sarebbero divisi così: il Movimento 5 Stelle ne conquisterebbe 40, il Partito Democratico 74, La Sinistra 12, Italia Viva uno, Azione 10, e altri due di centrosinistra; la Lega 116, Forza Italia 50, Fratelli d'Italia 82, un altro del centrodestra e altri 4 non legati ad aree politiche. Per quanto riguarda le coalizioni, il centrodestra, da solo, avrebbe 249 deputati, ben oltre la metà (200). Il centrosinistra ne avrebbe 99, il Movimento 5 Stelle 40.

8.752 CONDIVISIONI
261 contenuti su questa storia
I tifosi del governo Draghi sono peggio dei suoi sottosegretari
I tifosi del governo Draghi sono peggio dei suoi sottosegretari
Sottosegretari, in arrivo le nomine: tutti i candidati in lizza, tra novità e grandi ritorni
Sottosegretari, in arrivo le nomine: tutti i candidati in lizza, tra novità e grandi ritorni
Movimento 5 Stelle, Di Battista: "Non farò scissioni né correnti e non mi candido per direttivo"
Movimento 5 Stelle, Di Battista: "Non farò scissioni né correnti e non mi candido per direttivo"
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni