333 CONDIVISIONI
Texas, 18enne spara in una scuola elementare a Uvalde
25 Maggio 2022
16:33

Salvini dice di essere contrario al modello Usa sulle armi: “Non allentiamo controlli in Italia”

Il leader della Lega, intercettato dalle telecamere di Fanpage.it, spiega che in Italia il modello sulle armi è diverso da quello americano: “E per fortuna, perché il mio modello non è armi per tutti, altrimenti si finisce come in Texas”.
A cura di Tommaso Coluzzi
333 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Texas, 18enne spara in una scuola elementare a Uvalde

Per Matteo Salvini quello che è successo a Uvalde, in Texas, dove un ragazzo di 18 anni ha fatto una strage in una scuola elementare uccidendo 21 persone di cui 19 bambini, è "sconvolgente". Questa mattina il leader della Lega ci ha tenuto a fare "una preghiera per le vittime e per le loro famiglie". Poi, tornato da Napoli e intercettato dalle telecamere di Fanpage.it in zona Senato, ha sottolineato come la questione armi sia trattata in maniera completamente diversa nel nostro Paese rispetto agli Usa: "In Italia c'è un altro modello rispetto agli Stati Uniti, in Italia ci sono moltissimi controlli – ha spiegato – Per detenere un'arma devi passare numerosissimi controlli, dalle questure agli esami medici".

Il leader della Lega ci ha tenuto a rimarcare a più riprese le differenze tra Italia e Stati Uniti: "Noi non è che andiamo in tabaccheria e compriamo le pistole – ha detto – E ci mancherebbe altro, il modello americano non è il mio modello". Poi ha ribadito e aggiunto: "Le regole sono assolutamente stringenti in Italia, siamo uno dei Paesi più seri dal punto di vista dei controlli". E ancora: "E per fortuna perché il mio modello non è armi per tutti, altrimenti si finisce come in Texas".

Negli Stati Uniti, però, i repubblicani si sono sempre opposti al cambiare le regole sulle armi. Anzi, tra i governatori c'è chi vorrebbe anche allentarle. Donald Trump, poi, ha sempre avuto posizioni a favore della circolazione delle armi. Per capirci: il procuratore generale del Texas, alleato di Trump, ha appena proposto di armare gli insegnanti per risolvere il problema. Sull'ex presidente degli Stati Uniti, a cui Salvini ha sempre guardato con ammirazione, il leader della Lega non ha risposto, chiosando: "Io non ho il porto d'armi". E infine sulla legittima difesa, battaglia storica del Carroccio e di Salvini, il senatore ha risposto secco: "La difesa è sempre legittima? Assolutamente sì".

333 CONDIVISIONI
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni