Una scelta quantomeno di cattivo gusto, che gli esponenti leghisti di Pontida cercano di ridimensionare definendola semplicemente una goliardiata. Parliamo della decisione, durante la festa di Ferragosto del Carroccio a Pontida, cittadina dei tradizionali raduni leghisti, di chiamare alcune pizze con i nomi di due delle imbarcazioni delle Ong con cui il ministro dell’Interno e leader del Carroccio, Matteo Salvini, ha ingaggiato lunghi scontri. A scapito proprio dei migranti che si trovavano su queste imbarcazioni e che sono stati costretti a restare per giorni in mare prima di poter sbarcare in Italia. Nel menu delle pizze della festa leghista di Pontida non mancano i nomi normali, con pizze Margherita o ai Formaggi. E ci sono anche pizze con nomi meno tradizionali, ma comunque non offensivi: troviamo la pizza del Capitano, quella del Segretario, quella Padania Libera. E anche quella Ruspa, tanto invocata da Salvini.

Ci sono poi altre due pizze con nomi di tutt’altro genere: la Aquarius e la Sea Watch. La prima è una pizza con pomodorini, tonno, olive, gamberetti e rucola. La seconda con frutti di mare, porcini e carciofi. In entrambi i casi non ci sono dubbi sulla scelta di richiamare alle navi che hanno più volte soccorso migranti in mare. Altro elemento della festa sono le magliette verdi leghiste con su impresso Alberto da Giussano e anche una scritta ironica in cirillico che fa riferimento alla questione dei presunti fondi russi al Carroccio.

Al Corriere della Sera prova a spiegare la segretaria cittadina di Pontida, Antonella Pellegrinelli: "Sono decisioni degli organizzatori della festa. I nomi delle pizze sono solo dei nomi, capita spesse che se ne scelgano alcuni così per ridere”. Le fa eco il deputato Daniele Belotti: “Sono scelte loro, in linea con il tono goliardico della festa: fare polemiche sui nomi delle pizze mi sembra eccessivo”. Interviene anche il sindaco Pierguido Vanalli: “Ogni anno si sceglie qualche argomento di attualità per riderci sopra. Gli organizzatori hanno anche creato magliette in cirillico per scherzare sulla storia dei rubli. Nel caso specifico, sulla scelta di quei nomi non saprei come commentare. Certo, c’è anche da dire che con il successo di Salvini ormai nella Lega è entrata anche troppa gente e chiunque dice la sua. A dire la verità non avevo notato come avessero chiamato quelle due pizze, ma visto che una mette insieme frutti di mare e porcini direi che quello del nome è il problema meno grave”.