160 CONDIVISIONI
Ilaria Salis detenuta in Ungheria

Meloni: “Ilaria Salis in catene in tribunale a Budapest? Accade in diversi Stati, anche occidentali”

Meloni, interpellata dai giornalisti dopo il Consiglio Ue, commenta così le immagini di Ilaria Salis, portata in Aula davanti ai giudici ungheresi in catene: “Sono immagini che da noi impattano ma negli altri Stati sovrani succede così”.
Entra nel nuovo canale WhatsApp di Fanpage.it
A cura di Annalisa Cangemi
160 CONDIVISIONI
Immagine
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Ilaria Salis detenuta in Ungheria

La presidente del Consiglio Giorgia Meloni durante un punto stampa a Bruxelles, dove si è recata per il Consiglio Ue, torna sulla vicenda di Ilaria Salis, detenuta da un anno in carcere in Ungheria, in condizioni disumane. La premier ha avuto modo di parlare di presenza con il premier ungherese Viktor Orban: "Il tema di un'eventuale detenzione in Italia va discusso quando sapremo come va il processo. Anche in Ungheria c'è l'autonomia dei giudici, e i governi non entrano nei processi. Quello che detto al primo ministro ungherese" è che bisogna "garantire che ai nostri connazionali venga riservato un trattamento di dignità e di rispetto, un giusto processo e un processo veloce. Mi ha colpita che l'udienza sia stata rinviata a maggio".

"Spero che su questo si possa fare qualcosa di più. Per il resto né io né Orban possiamo entrare nel giudizio che compete alla magistratura. Io spero che Ilaria Salis sia in grado di dimostrare la sua innocenza e la sua estraneità da questa ‘Banda del Martello' e noi con il governo e l'ambasciata garantiamo tutta l'assistenza possibile".

Per quanto riguarda le immagini della detenuta 39enne in catene davanti ai giudici ungheresi, Meloni ha detto che il governo sta cercando di verificare se tutti i diritti siano stati garantiti: "Segnalo che non è un trattamento riservato a questo detenuto. Accade in diversi Stati, anche occidentali, che i detenuti vengano portati così in tribunale. Non è nostro costume, non lo facciamo. Sono immagini che da noi impattano ma negli altri Stati sovrani succede così", ha detto ancora Meloni ai giornalisti.

Durante l'incontro con Meloni il premier ungherese Orban ha raccontato "nei dettagli" il caso di Ilaria Salis: "Le ho detto che la magistratura non dipende dal governo ma dal Parlamento. L'unica cosa che sono legittimato a fare è fornire i dettagli sul suo trattamento" in carcere "ed esercitare un'influenza perché abbia un equo trattamento", ha detto il premier ungherese "Tutti i diritti saranno garantiti", ha aggiunto. Ilaria Salis "ha potuto fare delle telefonate e non è stata isolata dal mondo: non è corretto dire così", ha aggiunto Orban.

160 CONDIVISIONI
40 contenuti su questa storia
Ilaria Salis detenuta in carcere in Ungheria da un anno: "Per favore non abbandonatemi"
Ilaria Salis detenuta in carcere in Ungheria da un anno: "Per favore non abbandonatemi"
Il deputato del Pd Paolo Ciani ha incontrato Ilaria Salis in carcere a Budapest
Il deputato del Pd Paolo Ciani ha incontrato Ilaria Salis in carcere a Budapest
A Milano manifestazione per Ilaria Salis, il corteo a San Lorenzo
A Milano manifestazione per Ilaria Salis, il corteo a San Lorenzo
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni