Esami di Maturità 2022
23 Febbraio 2022
11:40

Maturità 2022, verso l’ordinanza dell’esame di Stato: il nodo dei punteggi e della seconda prova

Mentre l’ordinanza che disciplina l’esame di Maturità 2022 potrebbe essere pubblicata entro la fine della settimana, è atteso tra oggi e domani il parere sulla bozza delle commissioni Istruzione di Camera e Senato, che dovrebbe essere positivo anche se non mancano le perplessità: ecco tutte le novità, dalla seconda prova scritta al sistema dei crediti.
A cura di Ida Artiaco
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Esami di Maturità 2022

Entro la fine della settimana in corso dovrebbe vedere la luce l'ordinanza che disciplina gli esami di Maturità 2022. Il testo, infatti, è stato sottoposto alle commissioni Istruzione di Camera e Senato, il cui parere, che dovrebbe essere positivo, potrebbe arrivare già nelle prossime ore o al massimo domani. Tra le novità, il ritorno delle prove scritte, che negli ultimi due anni causa emergenza Covid-19 erano state sostituite da un maxi colloquio orale, ma anche la seconda prova stabilita non su base nazionale ma dalle singole commissioni d'esame e i punteggi per il voto finale. Proprio su quest'ultimo punto, all'interno delle Commissioni parlamentari sarebbero stati espressi alcuni dubbi. Si ricordi che la prima prova d'italiano avrà luogo il 22 giugno, la seconda nelle materie d'indirizzo si svolgerà il 23 giugno ed infine ci sarà il colloquio orale.

La divisione del punteggio tra crediti scolastici e prove d'esame

La tabella di conversione dei crediti alla Maturità 2022 nella bozza dell'ordinanza
La tabella di conversione dei crediti alla Maturità 2022 nella bozza dell’ordinanza.

Nelle intenzioni del Ministero dovrebbe essere rimodulata la divisione del punteggio fra il percorso scolastico e le prove di esame. L'ordinanza ministeriale prevedeva inizialmente 40 punti per il triennio e di 60 per le prove d'esame, ma nella nuova versione della bozza vengono invece attribuiti 50 punti per il triennio e 50 per le prove, quindi 15 per ciascuno scritto e 20 per l'orale. Ieri il ministro dell’Istruzione Patrizio Bianchi ha incontrato i capigruppo in commissione della maggioranza per cercare di limitare le frizioni su un tema che resta divisivo. In particolare, i senatori del Pd, Francesco Verducci e Roberto Rampi, hanno proposto di ridurre ulteriormente a soli 10 punti il peso della seconda prova che vale 15 punti secondo l’ultima versione approvata dal ministero, sostenendo la tesi degli studenti scesi in piazza nelle scorse settimane e a contestare la scelta dello stesso di reintrodurre la seconda prova perché preparata non a livello nazionale ma dalle commissioni d’esame di ogni istituto. Per cui bisognerà aspettare il testo definitivo per avere conferma del nuovo sistema di punteggio.

Le materie e come cambia la seconda prova scritta alla Maturità 2022

La novità più importante, e al centro delle polemiche da parte degli studenti, riguarda proprio la seconda prova della Maturità 2022, che, secondo quanto si legge sulla bozza dell'ordinanza "sarà predisposta a livello di Istituto: i docenti titolari della disciplina oggetto del secondo scritto che fanno parte delle commissioni d'esame, entro il 22 giugno, proporranno tre tracce sulla base dei documenti consegnati a maggio dai consigli di classe. Il giorno del secondo scritto sarà estratta una delle tre tracce. Le ordinanze sugli Esami di Stato del I e II ciclo d'istruzione sono state trasmesse ai presidenti di Camera e Senato per l'acquisizione del parere da parte delle commissioni parlamentari, così come previsto dalla Legge di bilancio". Al classico dovrebbe esserci il latino, allo scientifico matematica. La prima prova, quella d'italiano, resta invece uguale per tutti gli istituti ed è stabilita a livello nazionale.

264 contenuti su questa storia
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni