150 CONDIVISIONI
Covid 19
22 Giugno 2021
16:31

L’Italia torna a vaccinare i più anziani: crescono le somministrazioni agli over 60

Nella settimana dal 13 al 19 giugno tornano a crescere le vaccinazioni tra le fasce d’età più anziane: aumentano le somministrazioni tra 60enni, 70enni e 80enni, soprattutto grazie all’inoculazione dei richiami di chi aveva ricevuto le prime dosi nelle scorse settimane. Dopo oltre un mese di crescita costante, invece, scende il numero di vaccinazioni tra i più giovani.
A cura di Stefano Rizzuti
150 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Covid 19

Dopo qualche settimana in cui l’Italia ha progressivamente aumentato il numero di vaccinazioni dei più giovani, il trend torna a invertirsi: negli ultimi giorni le somministrazioni dei vaccini anti-Covid alle persone più anziane sono tornate a crescere, con un aumento nelle fasce d’età dei 60enni, dei 70enni e degli 80enni. Un aumento dovuto, però, soprattutto all’inoculazione dei richiami per quelle persone, più avanti con l’età, che avevano ricevuto la prima dose di AstraZeneca negli scorsi mesi o di Pfizer e Moderna nelle ultime settimane. Nell’ultima settimana considerata, comunque, in generale scendono le somministrazioni totali dopo lo stop del vaccino AstraZeneca agli under 60, anche se la cifra non è molto più bassa: nella settimana dal 13 al 19 giugno sono comunque stati somministrati oltre 200mila vaccini in più rispetto ai primissimi giorni di giugno, anche se sono 200mila in meno rispetto alla settimana precedente.

Le vaccinazioni dal 13 al 19 giugno per fasce d’età

I dati a cui facciamo riferimento sono quelli della settimana che va dal 13 al 19 giugno, reperibili aggregando quelli forniti dal governo. In totale sono stati somministrati, in questi sette giorni, 3.745.318 vaccini, di cui 2.219.152 prime dosi e 1.526.166 seconde dosi. La media giornaliera è di 535mila inoculazioni, contro le 566mila della settimana precedente. Andiamo a vedere tutte le vaccinazioni per fascia d’età nella settimana dal 13 al 19 giugno:

  • Over 90: 13.348 totali – 3.601 prima dose – 9.747 seconda dose
  • 80-89 anni: 51.860 totali – 12.091 prima dose – 39.769 seconda dose
  • 70-79 anni: 358.504 totali – 42.385 prima dose – 316.119 seconda dose
  • 60-69 anni: 543.073 totali – 105.232 prima dose – 437.841 seconda dose
  • 50-59 anni: 785.857 totali – 371.863 prima dose – 413.994 seconda dose
  • 40-49 anni: 892.528 totali – 749.032 prima dose – 143.496 seconda dose
  • 30-39 anni: 558.169 totali – 472.409 prima dose – 85.760 seconda dose
  • 20-29 anni: 422.092 totali – 352.186 prima dose – 69.906 seconda dose
  • 12-19 anni: 119.887 totali – 110.353 prima dose – 9.534 seconda dose

Il trend delle vaccinazioni per fasce d’età

Rispetto alle settimane precedenti, come detto, il trend cambia: non si registra più il costante aumento delle somministrazioni tra le persone con meno di 50 anni, ma a crescere sono soprattutto le vaccinazioni dei 60enni, dei 70enni e degli 80enni, a cui si aggiungono i 20enni. Va detto che il calo generale delle somministrazioni incide sul dato finale, così gli aumenti sono minimi per tutte le fasce d’età (fatta eccezione per i 60enni), mentre il calo si registra in moltissime categorie, in alcuni casi anche in modo più marcato. Dopo oltre un mese, comunque, tornano a crescere le vaccinazioni tra 60enni, 70enni e 80enni, soprattutto per i richiami effettuati su chi aveva ricevuto già la prima dose.

In rosso le fasce d’età in cui le vaccinazioni diminuiscono, in verde quelle in cui crescono
In rosso le fasce d’età in cui le vaccinazioni diminuiscono, in verde quelle in cui crescono
150 CONDIVISIONI
28422 contenuti su questa storia
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni