14 Settembre 2021
18:44

Le Regioni che passano in zona gialla il 20 settembre: perché i dati di oggi sono decisivi

I dati di oggi su occupazione di terapie intensive e reparti in area medica degli ospedali sono fondamentali per capire quali Regioni passeranno in zona gialla dalla prossima settimana. Il monitoraggio dell’Iss del venerdì, infatti, tiene in considerazione i dati del martedì precedente: oltre alla Sicilia – che resterà gialla – c’è un’altra Regione che sembra destinata a lasciare la zona bianca.
A cura di Tommaso Coluzzi

Dalla prossima settimana le Regioni in zona gialla potrebbero essere due. Il 20 settembre un'altra Regione oltre alla Sicilia potrebbe lasciare la zona bianca e passare nella fascia gialla. Tutto dipenderà, però, dal monitoraggio dell'Istituto superiore di sanità di venerdì, che di fatto dà le indicazioni alla cabina di regia e al ministro Speranza per decidere quali Regioni cambiano colore. Ancora una volta bisognerà guardare ai dati e, in questo caso, quelli di oggi sono determinanti per il passaggio in zona gialla: l'Iss, infatti, valuta le Regioni sui dati del martedì e quindi già oggi è possibile capire, leggendo le percentuali di riempimento di terapie intensive e reparti, chi cambierà colore dalla prossima settimana.

I dati su terapie intensive e ricoveri Regione per Regione

Per capire quali Regioni andranno in zona gialla dalla prossima settimana bisogna guardare ai dati dell'occupazione delle terapie intensive e degli altri reparti negli ospedali delle Regioni. I numeri sono aggiornati quotidianamente dall'Agenas e quelli di oggi sono decisivi perché il monitoraggio dell'Istituto superiore di sanità del venerdì, che decide i cambi di colore, guarda ai dati del martedì:

  • Abruzzo: 4% terapia intensiva, 6% area medica
  • Basilicata: 5% terapia intensiva, 13% area medica
  • Calabria: 10% terapia intensiva, 17% area medica
  • Campania: 4% terapia intensiva, 10% area medica
  • Emilia Romagna: 5% terapia intensiva, 5% area medica
  • Friuli Venezia Giulia: 5% terapia intensiva, 4% area medica
  • Lazio: 7% terapia intensiva, 7% area medica
  • Liguria: 4% terapia intensiva, 5% area medica
  • Lombardia: 4% terapia intensiva, 7% area medica
  • Marche: 13% terapia intensiva, 6% area medica
  • Molise: 5% terapia intensiva, 5% area medica
  • Provincia autonoma di Bolzano: 7% terapia intensiva, 4% area medica
  • Provincia autonoma di Trento: 1% terapia intensiva, 4% area medica
  • Piemonte: 4% terapia intensiva, 3% area medica
  • Puglia: 4% terapia intensiva, 7% area medica
  • Sardegna: 11% terapia intensiva, 13% area medica
  • Sicilia: 11% terapia intensiva, 21% area medica
  • Toscana: 10% terapia intensiva, 7% area medica
  • Umbria: 8% terapia intensiva, 7% area medica
  • Valle d'Aosta: 0% terapia intensiva, 2% area medica
  • Veneto: 6% terapia intensiva, 4% area medica

Quali Regioni andranno in zona gialla dal 20 settembre

La Sicilia resterà in zona gialla almeno per un'altra settimana, ma dello stesso colore sembra destinata a diventare anche la Calabria da lunedì 20 settembre: guardando i dati la Regione ha superato la soglia del 15% nei reparti di area medica da tempo, ma oggi dovrebbe essere sopra anche al 10% delle terapie intensive. Il valore è arrotondato senza decimali e tutto dipenderà dal numero esatto dei posti in rianimazione comunicati dalla Regione, che possono essere modificati e che spesso differiscono leggermente da quelli che ha l'Agenas. Insomma, non è detta l'ultima parola ma la Calabria potrebbe finire in zona gialla. A rischio c'era anche la Sardegna, che seppure resta sopra la soglia per quanto riguarda le terapie intensive, non sfora nei posti letto in area medica e resterà bianca. Stesso discorso per Toscana e Marche.

Le Regioni che rischiano la zona gialla dal 13 settembre: perché i dati di oggi saranno decisivi
Le Regioni che rischiano la zona gialla dal 13 settembre: perché i dati di oggi saranno decisivi
Terapie intensive e ricoveri in ospedale, le Regioni più vicine alla zona gialla secondo i dati
Terapie intensive e ricoveri in ospedale, le Regioni più vicine alla zona gialla secondo i dati
Nessun cambio di colore la prossima settimana, quali Regioni passano in zona gialla dal 20 settembre
Nessun cambio di colore la prossima settimana, quali Regioni passano in zona gialla dal 20 settembre
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni