21 Ottobre 2021
22:04

L’audio di Salvini: “Meloni stia all’opposizione senza rompere i c…”. Poi assicura: “Scherziamo”

“C’è modo e modo di stare all’opposizione. Si può concordare una quota comprensibile di rotture di coglioni”: così in un audio pubblicato da Il Foglio in esclusiva, Matteo Salvini su Giorgia Meloni. Poi però il leader della Lega assicura: “Non ci faranno litigare. Io e Giorgia ci scherziamo ogni giorno. Stavo parlando degli scontri del passato”.
A cura di Annalisa Girardi

Da settimane ormai si parla delle tensioni all'interno del centrodestra, da un lato tra Forza Italia e le forze sovraniste, ma anche tra le stesse Lega e Fratelli d'Italia. Ora spunta un audio, pubblicato in esclusiva da Il Foglio, in cui si sente Matteo Salvini parlare di Giorgia Meloni: "È ovvio che noi abbiamo un centrodestra al governo e uno all'opposizione. Però c'è modo e modo di stare all'opposizione. Si può concordare una quota comprensibile di rotture di coglioni, che però vada a minare il campo Pd e Cinque Stelle e non fatta scientemente per mettere in difficoltà la Lega e il centrodestra".

Un audio che sarebbe stato registrato durante la riunione con tutti i parlamentari del Carroccio seguita al vertice dei tre leader, Salvini, Meloni e Berlusconi. Insomma, delle parole riferite a FdI che darebbero ragione ai contrasti e i malumori tra i due alleati, che da parte dei diretti interessati sono sempre stati smentiti. Anche stavolta, infatti, durante la registrazione di Porta a Porta, Salvini ha subito messo in chiaro: "L'audio rubato? Non ci faranno litigare. Io e Giorgia ci scherziamo ogni giorno. Stavo parlando degli scontri del passato che hanno portato alla sconfitta alle elezioni. Un centrodestra che litiga, perde tempo, allontana la gente che non va a votare. Posso far vedere i messaggi whatsapp in cui io e Giorgia ridiamo e scherziamo".

Anche da Fratelli d'Italia hanno assicurato, parlando con l'Adnkronos, che non c'è nessuna polemica con Salvini e la Lega. E dicono che non sarà certo un audio a dividere il centrodestra. "Io sono contrario al giornalismo che guarda la politica dal buco della serratura, decontestualizzando le dichiarazioni. Io apprezzo e stimo Matteo Salvini che ieri ho incontrato da Berlusconi, insieme a Giorgia Meloni e che ha espresso con chiarezza e totale sincerità concetti assai diversi dalle frasi rubacchiate dal Foglio", ha commentato Ignazio La Russa.

È partita la sfida fra Meloni e Salvini:
È partita la sfida fra Meloni e Salvini: "Chi prende più voti indica il premier"
Perché alla Lega e a Matteo Salvini non piace il blocco navale proposto da Giorgia Meloni
Perché alla Lega e a Matteo Salvini non piace il blocco navale proposto da Giorgia Meloni
Il capolavoro di autolesionismo del centrosinistra: far sembrare la destra innocua e unita
Il capolavoro di autolesionismo del centrosinistra: far sembrare la destra innocua e unita
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni