130 CONDIVISIONI
5 Luglio 2012
18:29

Il (curioso) caso della Sicilia di Lombardo: più dipendenti del governo inglese

Un altro record tutt’altro che invidiabile per l’amministrazione degli sprechi. In tempo di spending review, fa specie sapere le Regioni italiane a statuto ordinario hanno, sommati insieme, 1.836 dirigenti. La Sicilia da sola ne ha 1.385.
A cura di Biagio Chiariello
130 CONDIVISIONI

La Presidenza della regione Sicilia ha più dipendenti del governo inglese, 1.385 contro i 1.337 del Cabinet Office di Cameron. Una regione che batte uno Stato sul numero di impiegati. E pensare che si tratta solo di quelli che lavorano nel Palazzo di governo siciliano, perché poi c'è da mettere in conto quelli regionali, e qui le cifre si impennano davvero fino a salire ad oltre ventimila persone stipendiate. Succede nella Sicilia del Governatore Lombardo, come ci racconta Sergio Rizzo del Corriere della Sera. E non poteva essere altrimenti che nell'amministrazione che ha tristemente legato il suo nome agli sprechi, come ha già raccontato Fanpage il mese scorso. Qualche numero:

 I soli dipendenti ‘ufficiali' – scrive Rizzo – assorbono 760,1 milioni, e si tratta di un costo superiore del 45,7% rispetto al 2001. Se però calcoliamo anche gli oneri sociali, allora si arriva a 1 miliardo 80 milioni. Cioè poco meno della metà del costo del personale delle 15 Regioni a statuto ordinario. Le quali hanno, tutte insieme, un numero di dirigenti pari a quello della sola Sicilia».

Cifre che, non a caso, ci giungono nei giorni della spendiew review. Giustamente Rizzo si chiede se gli esperti della «revisione di spesa» si sono soffermati ad analizzare questi numeri; chissà quali «stupefacenti risultati potrebbe dare da queste parti una seria spending review». Del resto il libro contabili della Regione Sicilia conta 17.995 dipendenti totali, secondo un rapporto della Corte dei Conti. E nel 2011, l'anno dell'esplosione della crisi economica, 4.857 di questi passavano da contratto a termine a tempo indeterminato. Fatto che, fanno sapere ancora quelli della Corte dei Conti, avrà gravi ripercussioni sui conti negli anni a venire.

Quasi 18mila dipendenti, dunque. No. Qualcosa in più. Ad essi infatti vanno sommati altri 717 impiegati che sono distaccati presso altre strutture ma retribuiti sempre dalla Regione (è il caso dei discussi maestri di sci) più ancora altri 2293 lavoratori assunti con contratto a termine ma stipendiati sempre dalla stessa Sicilia. E non è tutto. Ci sono poi società controllate dalla Regione di Lombardo (oppure ad essa collegate) che mantengono altri 7.291 dipendenti, che in qualche modo sono pagati sempre dall’Ente stesso. E' tutto. Facendo due conti si arrivare all’esorbitante cifra di 28.796 dipendenti, ai quali non vengono aggiunti i forestali e coloro che sono impegnati in lavori socialmente utili, altri 24880 dipendenti. Ma in realtà forse è meglio non fare conti, se si considera che sono relativi ad una sola regione che alla fine nel 2011 è arrivata ad un debito totale di 5,3 miliardi di euro.

E pensare che le Regioni italiane a statuto ordinario hanno, sommati insieme, 1.836 dirigenti. La Sicilia da sola, ricordiamolo, 1.385.

 
130 CONDIVISIONI
Obbligo vaccinale, il governo potrebbe introdurlo per le categorie a contatto con il pubblico
Obbligo vaccinale, il governo potrebbe introdurlo per le categorie a contatto con il pubblico
La proposta delle Regioni sulle restrizioni solo ai non vaccinati, chi è d'accordo nel governo
La proposta delle Regioni sulle restrizioni solo ai non vaccinati, chi è d'accordo nel governo
Il governo inglese "ha sbagliato tutto" nella gestione della pandemia da Covid
Il governo inglese "ha sbagliato tutto" nella gestione della pandemia da Covid
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni