Il Movimento 5 Stelle replica alle accuse mosse dall’opposizione (e soprattutto da Matteo Salvini) e rivendica la capacità del nuovo governo Conte di formare la squadra dei sottosegretari in pochi giorni: “Tutti i nuovi componenti del governo giureranno lunedì prossimo, ma si sono già messi al lavoro. Perché non c’è tempo da perdere”, si legge in un post sul blog delle stelle. I 5 Stelle rivendicano: “La nuova composizione di viceministri e sottosegretari è stata realizzata in pochissimi giorni, al contrario di quanto raccontato dalle opposizioni e da certi media. Ed è il frutto di un lavoro di gruppo che ha coinvolto i nostri parlamentari. Ma è soprattutto la sintesi di due condizioni imprescindibili per fare un buon lavoro: coraggio e competenza”.

Il post del M5s nasce con l’obiettivo di fare un “grosso in bocca al lupo a tutti i viceministri e i sottosegretari del MoVimento 5 Stelle che vanno al governo per portare avanti le nostre battaglie”. Si ricorda come oggi sia stata completata la squadrafatta di persone forti e determinate che lavoreranno per mantenere gli impegni presi e realizzare gli obiettivi per cui i cittadini ci hanno dato fiducia. Saranno intransigenti nella difesa degli interessi degli italiani e determinati nella costruzione di un presente e di un futuro di opportunità concrete per il territorio: dal taglio delle tasse sul lavoro e alle imprese, al salario minimo; dalla riduzione del numero di parlamentari, con un risparmio di mezzo miliardo a legislatura, all’acqua pubblica. E poi una grande rivoluzione verde. La tutela dell’ambiente”.

Il M5s si rivolge quindi a chi è entrato a far parte della squadra di governo: “Vogliamo che i nostri rappresentanti portino al governo la loro voglia di fare e il loro saper fare. Una squadra di governo all’altezza della sfida. Per questo dobbiamo ringraziare il nostro premier Giuseppe Conte e il nostro capo politico Luigi Di Maio. Abbiamo davanti a noi una strada lunga e impegnativa: 3 anni e mezzo di legislatura, fatta di sacrifici e duro lavoro. Ma la voglia di cambiare le cose e di vincere tutte le nostre battaglie non ci manca”.