Il presidente della Camera ed esponente di spicco del Movimento 5 Stelle, Roberto Fico, ne è certo: “L’alleanza tra Pd e 5 Stelle supererà le regionali senza alcun dubbi”. Le parole di Fico arrivano da Modena, dove si trova per la festa nazionale dell’Unità. Per Fico “il Governo e questa legislatura devono andare avanti. Ci aspettano sfide importantissime, come il Recovery Plan, 200 miliardi è una cifra importante. Oggi siamo davanti a un bivio, il Paese deve spendere questi soldi per diventare un Paese migliore, puntando sull'ambiente, le energie rinnovabili, sulla scuola, che è un nostro pilastro democratico, puntando sulla sanità. Abbiamo la possibilità di farlo oggi, è un'opportunità che il Paese non può perdere”.

Fico ribadisce, dal palco della festa dell’Unità, che il governo deve andare avanti: “In questo momento l'ultima cosa di cui il Paese ha bisogno è una crisi di governo, è un momento di costruzione. Non dobbiamo nascondere che come in tutte le relazioni ci sono delle difficoltà – dice parlando dell’alleanza tra Pd e M5s – ma anche grandi opportunità. In questo anno si è lavorato insieme in modo serio, trasparente, si sono dette le cose che non funzionavano e non andavano. C’è poi stato un momento importante come l'emergenza che ha unito il governo e i gruppi parlamentari. Quando si affrontano le cose in questo modo le cose si rinsaldano”.

Fico: cambiare decreti sicurezza e legge elettorale

L’alleanza di governo, però, deve andare avanti portando avanti alcune azioni. E su una Fico non ha dubbi: i decreti sicurezza devono cambiare. L’accordo nella maggioranza sembra esserci, ma per ora la riforma dei provvedimenti voluti da Matteo Salvini slitta. Per Fico i decreti sicurezza “sono uno dei punti in cui non solo si dovrà discutere, ma si dovrà agire”. Altro tema che riguarda i lavori parlamentari è quello della legge elettorale. Secondo il presidente dell’Aula di Montecitorio si tratta non di un segnale politico, ma di una riforma necessaria, che va insieme al taglio del numero dei parlamentari. “Più che un segnale politico, con la riforma del taglio dei parlamentari è chiaro che ci vogliono di fianco un'altra serie di riforme: quella elettorale, la legge costituzionale Fornaro, un'altra in discussione al Senato, per avere un quadro e un pacchetto completo”, afferma.

Fico ospite della festa dell’Unità del Pd

Fico, inoltre, spiega le motivazioni che lo hanno spinto ad accettare di partecipare alla festa dell’Unità, organizzata dal Pd: “Credo che sia importante fare feste nazionali di questo tipo, in un momento così difficile. L'importante è rispettare tutti i criteri. Se si rispettano tutti i criteri si può lavorare in sicurezza e fare qualsiasi tipo di cosa. Sono contento di essere qui, ringrazio dell'invito la direzione, il segretario Nicola Zingaretti, e sono qui davvero con grande soddisfazione. È un luogo di discussione importante dove spero di dare un contributo”.