139 CONDIVISIONI
video suggerito
video suggerito
Elezioni europee 2024

Elezioni europee, Meloni dice che ECR non farà mai un accordo con i Socialisti

Giorgia Meloni, alle domande dei cronisti sugli attacchi rivolti da Marine Le Pen e da esponenti della Lega sul supporto a Ursula von der Leyen dopo le prossime elezioni europee, ha chiarito: “se c’è una che non ha mai governato e non governerà mai con la sinistra si chiama Giorgia Meloni.
A cura di Luca Pons
139 CONDIVISIONI
Immagine
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su

"Tutti sanno, in Italia e all'estero, che se c'è una che non ha mai governato e non governerà mai con la sinistra si chiama Giorgia Meloni". E, per quanto riguarda il problema dell'appoggio o meno a Ursula von der Leyen come presidente della Commissione europea: "Il tema non è il presidente della Commissione, il tema è la maggioranza che lo sostiene". Così Giorgia Meloni, oggi impegnata in Basilicata, ha risposto parlando con i cronisti alle critiche arrivate nei giorni scorsi dalla Lega e dai suoi alleati del gruppo europeo Identità e democrazia (Id).

Durante l'evento leghista di sabato scorso, la francese Marine Le Pen si era rivolta direttamente a Meloni in un video messaggio: "Giorgia, sosterrai il secondo mandato di von der Leyen? Io credo di sì. E così contribuirete ad aggravare le politiche di cui soffrono terribilmente i popoli d’Europa. Dovete dire agli italiani la verità, dire cosa farete dopo il voto. Sono convinta che in Italia ci sia un solo candidato a destra che si opporrà con tutte le forze a von der Leyen: è Matteo Salvini".

Poco dopo, lo stesso Salvini dal palco non aveva attaccato direttamente Meloni, ma si era limitato a sottolineare: "Gli italiani che scelgono la Lega non sceglieranno mai un altro mandato con Ursula von der Leyen, con i socialisti e la sinistra". Non è la prima volta che Salvini critica l'idea di formare una maggioranza con i socialisti, cosa che invece Forza Italia (con il suo gruppo europeo, i Popolari), ha fatto più volte.

Meloni è a capo del gruppo dei partiti di destra Ecr, i Conservatori e riformisti europei. Oggi ha detto, parlando dell'evento di Id: "Siamo tutti in campagna elettorale, e le campagne elettorali io le capisco, dopodiché io non sono preoccupata". Per poi elencare i due punti importanti per lei. Il primo è che il suo partito (e per estensione anche tutti i Conservatori, si immagina) "non governerà mai con la sinistra".

Il secondo è che "tutto questo dibattere che si fa sulla presidenza della Commissione è in realtà un falso problema. Perché nelle passate elezioni europee non si è mai dibattuto del presidente della Commissione? Perché il tema non è il presidente della Commissione, il tema è la maggioranza che sostiene il presidente della Commissione, perché è quella maggioranza che decide le politiche che si fanno in Europa".

Insomma, nessuna chiusura su un eventuale secondo mandato di von der Leyen, ma solo se a sostenerla fosse una maggioranza che non include i socialisti. Questo è il disegno politico che emerge dalle parole della presidente del Consiglio: "Tutti sanno qual è la strategia che ho in Europa e do per scontata che sia condivisa da tutte le forze di maggioranza: quella di portare una maggioranza di centrodestra anche in Europa".

Resta da vedere come si muoveranno i Conservatori se, però, i numeri del Parlamento europeo dopo le elezioni non dovessero consentire di governare solo con l'appoggio del centrodestra. Anche considerando che al momento i Popolari (tra cui Forza Italia) sembrano molto lontani da un accordo con l'estrema destra di Id (tra cui la Lega). Pochi minuti dopo le parole di Meloni, proprio il Carroccio ha diffuso una nota: "Da mesi la Lega auspica un centrodestra unito, in Europa come in Italia. Purtroppo, fino ad oggi sono arrivati solo veti sulla Le Pen e sugli alleati della Lega. Speriamo che nessuno, nella coalizione che guida il Paese, preferisca governare l’Ue con Macron e i socialisti, piuttosto che con la Lega e i suoi alleati".

139 CONDIVISIONI
207 contenuti su questa storia
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views