751 CONDIVISIONI
3 Maggio 2022
15:44

Denis Verdini, la Corte d’appello conferma la condanna a 5 anni e 6 mesi per il caso bancarotta Ste

La corte di appello di Firenze ha confermato la condanna in primo grado per l’ex parlamentare Denis Verdini a cinque anni e sei mesi per il caso bancarotta Ste. Sono state confermate le condanne anche agli altri imputati.
A cura di Annalisa Girardi
751 CONDIVISIONI

Il caso è quello del processo per la bancarotta fraudolenta della Ste, la Società Toscana di Edizioni: la corte di appello di Firenze ha confermato la condanna in primo grado per l'ex parlamentare Denis Verdini a cinque anni e sei mesi. Sono state confermate anche le condanne per gli altri imputati: cinque anni all'ex deputato Massimo Parisi, ex coordinatore regionale toscano di Forza Italia e già amministratore delegato della Ste, tre anni ciascuno a Girolamo Strozzi Majorca Renzi, ex presidente del consiglio di amministrazione della Ste, Enrico Luca Biagiotti, ex membro del consiglio di amministrazione, e Pierluigi Picerno, ex amministratore delegato e poi liquidatore della Ste. Le motivazioni della sentenza sono ora attese tra due mesi.

La procura generale aveva chiesto la conferma delle condanne emanate in primo grado. I giudici sono rimasti riuniti per oltre due ore in camera di consiglio, prima di deliberare la sentenza. Verdini e gli altri imputati sono anche stati condannati al pagamento delle spese processuali e di quelle sostenute dalle parti civili. Fino al fallimento, dichiarato nel 2014, la società Ste pubblicava Il Giornale della Toscana abbinato a Il Giornale. Tra i suoi fondatori e investitori nel 1998 c'erano proprio Verdini, Parisi e Strozzi: tutti hanno ricoperto a vario titolo la carica di amministratore, anche se con ruoli diversi. Secondo l'accusa, Verdini in quanto socio di maggioranza era de facto l'amministratore della Ste. Lo scorso 3 novembre 2020 la Cassazione lo aveva condannato in via definitiva a sei anni e mezzo per la bancarotta dell'ex Credito Cooperativo Fiorentino, di cui a lungo era stato presidente. Al momento, dopo aver trascorso un periodo nel carcere romano di Rebibbia, si trova ai domiciliari nella sua casa di Firenze.

751 CONDIVISIONI
Caso Shalabayeva, tutti assolti gli imputati
Caso Shalabayeva, tutti assolti gli imputati "perché il fatto non sussiste"
Archie, 12 anni, in coma: giudice ordina di staccare la spina, ma la famiglia non lo accetta
Archie, 12 anni, in coma: giudice ordina di staccare la spina, ma la famiglia non lo accetta
Uccise a coltellate l'ex compagno di scuola: condannato a 20 anni di carcere
Uccise a coltellate l'ex compagno di scuola: condannato a 20 anni di carcere
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni