778 CONDIVISIONI
4 Novembre 2022
20:46

Cosa ha deciso il Consiglio dei ministri del governo Meloni: ok alla Nadef e al decreto Ministeri

Il governo Meloni ha dato il via libera alla Nadef e al nuovo decreto che modifica i nomi dei ministeri, come annunciati già dalla presidente del Consiglio diversi giorni fa.
A cura di Tommaso Coluzzi
778 CONDIVISIONI

Il governo Meloni ha dato il via libera alla Nota di aggiornamento del Documento di economia e finanza, la Nadef, e al nuovo decreto che cambia i nomi dei ministeri, stabilisce una serie di comitati interministeriali e definisce le competenze dei vari dicasteri. Secondo quanto si apprende, inoltre, l'entità della manovra netta 2023 viene stimata per circa 21 miliardi di euro e sarà destinata interamente al contrasto del caro energia.

Nella Nadef appena approvata dal Cdm, inoltre, il deficit programmatico per quest'anno è fissato al 5,6% del Pil, a fronte di una stima tendenziale al 5,1%. Per il prossimo anno il deficit programmatico scende al 4,5%, per poi attestarsi al 3,7% nel 2024 e al 3% nel 2025. Per quanto riguarda il Pil, invece, la crescita sarà del 3,7% nel 2022, per poi frenare il prossimo anno allo 0,6% programmatico. Il governo Draghi aveva previsto il 3,3% per quest'anno.

Quanto alla legge di Bilancio che nascerà proprio dalla Nadef appena approvata, invece, il governo italiano "intende affrontare in maniera prudente e ragionata la stesura della manovra finanziaria". Lo ha detto Giorgia Meloni ieri alla presidente della Commissione Ue, Ursula Von der Leyen, durante il loro colloquio a Bruxelles. La presidente del Consiglio avrebbe dato anche delle tempistiche: una decina di giorni per presentare la manovra.

Nessuna novità, intanto, sulla questione bollette. Il nuovo decreto Aiuti – il quater – dovrebbe arrivare in Consiglio dei ministri la prossima settimana, con un tesoretto di una decina di miliardi lasciato in eredità dal governo Draghi grazie all'extra-gettito. Si va verso la conferma delle misure già in vigore.

Cos'è la Nota di aggiornamento al Def

La Nadef, Nota di aggiornamento al Def (il Documento di economia e finanza), è un documento che il governo italiano deve approvare e presentare alle Camere entro il 27 settembre di ogni anno. Serve ad aggiornare le stime fatte nel Def, che invece va chiuso in primavera, e su cui – in sostanza – si basa la manovra di Bilancio che deve essere varata entro il 31 dicembre. In questo caso, però, il governo Draghi – consapevole del passaggio di consegne – la ha approvata per la sola parte tendenziale e non per quella programmatica. Questo passaggio è stato effettuato oggi dal governo Meloni.

778 CONDIVISIONI
Migranti, il Consiglio d'Europa ha chiesto al governo Meloni di ritirare il decreto Ong
Migranti, il Consiglio d'Europa ha chiesto al governo Meloni di ritirare il decreto Ong
Quanto guadagnano i ministri del governo Meloni: Nordio il più ricco, Tajani tra i più
Quanto guadagnano i ministri del governo Meloni: Nordio il più ricco, Tajani tra i più "poveri"
Caso Cospito, il ministro della Giustizia Nordio ha deciso che non revocherà il 41bis
Caso Cospito, il ministro della Giustizia Nordio ha deciso che non revocherà il 41bis
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni