787 CONDIVISIONI
20 Settembre 2022
20:44

Conte su Di Maio: “Vederlo lasciare il M5s un dispiacere, la sua operazione politica opportunistica”

Giuseppe Conte parla della scissione del Movimento 5 Stelle nel corso di un’intervista a La7. Sull’esito delle elezioni: “Se vincerà centrodestra saremo cani da guardia”.
A cura di Andrea Parrella
787 CONDIVISIONI

"Dobbiamo aspettare il voto dei cittadini, contano le x e non i sondaggi", dice Giuseppe Conte a pochi giorni dalle elezioni". L'ex premier, oggi leader del Movimento 5 Stelle, parla della scissione come un momento di chiarezza: "Ci ha consentito di affrontare questo passaggi, parlando agli elettori con la schiena dritta e la convinzione di ciò che avevamo fatto e volevamo fare".

Quattro anni fa era in campagna elettorale con il Movimento con il ruolo di ministro in pectore, da cui la dicitura di avvocato del popolo per la quale sarebbe diventato famoso. Oggi è una cosa ben diversa: "Sono codici diversi, incarichi diversi. C'è stata tuttavia una stella polare, ovvero il programma del Movimento 5 Stelle, rimasto al netto dei cambi di governo. Ovviamente oggi sono in un'altra veste, quella di leader di una forza politica, ma per me non è un problema. Quando ho lasciato Palazzo Chigi mi sono detto disposto a continuare a portare avanti una certa logica".

Gli scenari post elettorali sono diversi. "Se vincerà il centrodestra saremo cani da guardia e continueremo a perseguire i nostri obiettivi, cosa che il Movimento 5 Stelle ha dimostrate di saper fare quando è stato all'opposizione. Se non vince il centrodestra realizzeremo noi il programma. I cittadini devono avere una garanzia, che ci batteremo per realizzarlo. Per cinque anni, costi quel che costi, punteremo a realizzarli".

Poche ore fa l'incontro a Genova con Beppe Grillo, di cui Mentana non ha potuto che chiedergli i contenuti: "Mi ha chiesto di rimanere per un piatto di pesto. Purtroppo ho dovuto declinare per altri impegni". Inevitabile, infine un'opinione sul suo ex braccio destro, Luigi Di Maio: "Vedere Di Maio con altri compagni di strada andar via è stato un grande dispiacere. Le sfortune personali non le auguro a nessuno, però è evidente che, dovendo fare un ragionamento, non mi sembra degna di tanto apprezzamento l'operazione politica, abbastanza opportunistica".

787 CONDIVISIONI
Sondaggi politici, aumenta la distanza tra M5s e Pd: il partito di Conte fa un balzo in avanti
Sondaggi politici, aumenta la distanza tra M5s e Pd: il partito di Conte fa un balzo in avanti
Ischia, De Falco:
Ischia, De Falco: "Quello di Conte fu un condono. Io espulso dal M5S per averlo denunciato"
Conte dice di non voler fare il capo dell'opposizione:
Conte dice di non voler fare il capo dell'opposizione: "Voglio continuare a essere il leader del M5s"
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni