Il Pd passa al contrattacco sulla vicenda di Bibbiano e sui bambini tolti ai loro genitori con un sistema di affidi illeciti. In un video pubblicato sulle pagine social dei deputati del partito, gli esponenti dem chiedono “chiarezza e giustizia. Subito”. E si rivolgono al Movimento 5 Stelle: “I 5 Stelle dicano qual è il loro coinvolgimento nella vicenda Bibbiano. Di Maio risponda”. La richiesta parte da un presupposto, ovvero le dichiarazioni del capo politico pentastellato e vicepresidente del Consiglio, Luigi Di Maio, su questo caso. Il video si apre con Di Maio che in un precedente filmato affermava: “Io col partito di Bibbiano non voglio averci nulla a che fare”.

Il Pd attacca, nel video, scrivendo: “I 5 Stelle hanno dato 195.000 euro alla onlus sotto inchiesta. L’avvocato Rossella Ognibene, esponente di punta dai 5 Stelle, difenderà la responsabile dei servizi sociali finita ai domiciliari. I 5 Stelle finanziano e difendono chi è coinvolto in questa vicenda”. Un modo per smarcarsi dalle accuse rivolte proprio dai 5 Stelle al Pd sul caso Bibbiano: il sindaco del paese, infatti, è stato indagato per abuso d’ufficio ed è un esponente dem.

Nel video tornano poi le parole di Di Maio: “Con il partito che in Emilia Romagna toglieva i bambini alle famiglie con l’elettroshock per venderseli, io non voglio avere nulla a che fare”. Mentre si sentono ancora le parole del capo politico M5s si leggono però le scritte che invitano il Movimento a rispondere alle accuse mosse dai dem: “Cosa nasconde il Movimento 5 Stelle su Bibbiano?”. Il filmato si chiude con un commento su Di Maio e su quanto affermato dal vicepresidente del Consiglio sul caso: “Bugiardo”.

Il video viene rilanciato anche da alcuni esponenti dem, come Alessia Morani: la deputata del Pd, in realtà, pubblica una versione molto simile del filmato ma leggermente diversa per formato ma non per contenuti. “Parliamo di Bibbiano”, scrive Morani su Twitter. E la stessa deputata scrive poi un altro post invitando i 5 Stelle a schierarsi contro la proposta di legge Pillon: “Il M5s ritira o no le firme del ddl Pillon? Noi faremo una battaglia durissima contro questa proposta che è contro le donne e i bambini”.