Basta, davvero, vi prego, basta con questi crocifissi. Basta con questa putrida mania di appiattire un Paese e tutti i suoi attuali problemi e tutte le difficoltà personali che ogni giorno galleggiano in giro con i vostri scazzi via social o via interviste sul mettere o togliere i crocifissi dai muri delle scuole. Siate della vostra idea, decidete secondo la vostra coscienza e la vostra posizione (sempre che sia legittima, eh) ma non prendeteci in giro con la vostra attitudine a buttare tutto in caciara mentre vi ergete difensori di questa parte o di quella; mentre il Paese si prepara ad affrontare una manovra finanziaria che per l'ennesima volta deve parare il colpo degli errori quasi atavici di questo Paese; mentre la sanità non sa come affrontare la prossima carenza di personale; mentre i servizi che dovrebbero essere garantiti continuano a essere una chimera in molte zone d'Italia; mentre i presepi delle persone che vivono si preparano a congelarsi nell'inverno che arriverà; mentre la povertà è stata tutt'altro che sconfitta e mentre il mondo si avvia a grandi passi a un collasso ambientale che mette a rischio la vita dei nostri figli.

Basta, vi prego, basta prenderci in giro con discussioni sui tortellini di pollo, proprio voi che vorreste convincerci che gli allarmi di Greta Thunberg siano solo i vaneggiamenti di una ragazzina e intanto vi spremete a twittare del ripieno della pasta come se là dentro ci fosse la dignità di una nazione. E basta anche a quelli che ogni volta rispondono ai vaneggiamenti di una destra che senza argomenti e senza nessuno sguardo sulla complessità del mondo ha bisogno di aggrapparsi alle questioni minime rivendendocele come vitali solo perché non sanno quali soluzioni vitali offrire per i temi del mondo. Basta continuare a legittimare un dibattito assurdo che è offensivo per come viene sventolato sia per i credenti e sia per i non credenti: noi siamo un Paese laico ma soprattutto dovremmo evitare di essere un Paese stupido che spreca energie inseguendo le notizie che fruttano clic e commenti dimenticandosi delle esigenze reali del Paese.

Vi prego basta. Qualcuno lo dica a tutti quelli che si ostinano a rispondere Salvini o alla Meloni come se fossero persone che davvero credono a quello che scrivono e che invece stanno recitando un copione trito e ritrito che è l'unico che sono riusciti a imparare. Ogni volta che qualcuno a sinistra risponde ai deliri sui simboli cattolici usati come feticci finisce per legittimare la propaganda. Basta con questo vizio di spingere la discussione sempre più in piccolo, sempre più in basso.

A vedervi da fuori sembrate dei matti che abbaiano alla luna. E non è un bello spettacolo, no.