172 CONDIVISIONI
2 Dicembre 2021
8:48

Terremoto a Napoli, due scosse all’alba al confine con Pozzuoli

Una scossa di terremoto è stata avvertita all’alba tra Napoli e Pozzuoli, in zona Solfatara: magnitudo 1.7, profondità 2.4 chilometri. Non ci sono danni.
A cura di Redazione Napoli
172 CONDIVISIONI

Due scosse di terremoto a distanza di pochi secondi sono state registrate all'alba di oggi, 2 dicembre, nella zona dei Campi Flegrei, al confine tra Napoli e Pozzuoli. Gli eventi sismici sono stati localizzati dall'Osservatorio Vesuviano nella zona tra Agnano e la Solfatara; non si registrano feriti né danni. La prima scossa, quella avvertita nettamente dai residenti, è avvenuta alle 7:33:03, a una profondità di 2.4 chilometri; nonostante la magnitudo relativamente bassa, 1.7 (con un margine di errore di 0.3), è stata sentita dalla popolazione perché molto superficiale.

Il secondo evento sismico una manciata di secondi dopo, alle 7.33.37; è avvenuto a una profondità minore, 1.4 chilometri, ma con magnitudo molto più bassa (0.4 sulla scala Richter, con margine di errore di 0.3). Scosse di bassa intensità erano state registrate anche pochi giorni fa, gli eventi sarebbero tutti da inquadrare negli sciami sismici caratteristici della zona.

L'Amministrazione comunale di Pozzuoli, informata dall'Osservatorio Vesuviano, ribadisce alla cittadinanza «il divieto assoluto di avvicinamento all'area di emissione di fluidi di Pisciarelli per il pericolo di emissioni di fango ad alta temperatura».

Il Comune di Pozzuoli spiega:

non sono pervenute segnalazioni di danni o disagi da parte della popolazione né alla Polizia Municipale né al Presidio notturno attivo presso l'Ufficio di Protezione civile. Nel corso delle verifiche effettuate sul territorio da parte della Polizia municipale e dei volontari di Protezione Civile non sono stati rilevanti danni o altri effetti significativi conseguenti.

Dal 2012 il Dipartimento nazionale di Protezione ha elevato il livello di allerta vulcanica dei Campi Flegrei da verde a giallo attivando contestualmente il primo livello di fase operativa (fase di attenzione). L'attivazione della fase operativa di attenzione ha comportato il rafforzamento del monitoraggio scientifico e delle attività di pianificazione e prevenzione. L'Amministrazione Comunale insieme all'ufficio di Protezione Civile del Comune di Pozzuoli segue in tempo reale l'evolversi dei fenomeni in raccordo con l'Osservatorio Vesuviano per garantire alla cittadinanza un completo aggiornamento sulle dinamiche in corso.

172 CONDIVISIONI
Terremoto oggi: a Napoli avvertite altre due lievi scosse nella zona dei Campi Flegrei
Terremoto oggi: a Napoli avvertite altre due lievi scosse nella zona dei Campi Flegrei
Terremoto ai Campi Flegrei, grande boato e scossa 1.3 nella zona della Solfatara, 29 aprile 2022
Terremoto ai Campi Flegrei, grande boato e scossa 1.3 nella zona della Solfatara, 29 aprile 2022
La forte scossa di terremoto in Bosnia del 22 aprile sentita a Napoli e in Campania, centinaia le segnalazioni
La forte scossa di terremoto in Bosnia del 22 aprile sentita a Napoli e in Campania, centinaia le segnalazioni
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni