Una versione rivisitata de "La ballata dell'amore cieco" di Fabrizio De Andrè, nella quale non è stata la donna a chiedere una "prova d'amore" estrema all'amato, quella che è andata in scena a Teano, nella provincia di Caserta, e che fortunatamente ha avuto un epilogo più fortunato della vicenda narrata dal celebre cantautore genovese. Nella cittadina del Casertano, un uomo ha deciso di farla finita, tagliandosi le vene dei polsi e inviando le foto alla sua ex compagna, con la quale aveva interrotto la relazione, alla cui fine non riusciva a rassegnarsi. La donna, dopo aver visto le immagini choc arrivatele sul cellulare, ha immediatamente allertato i soccorsi, di fatto salvando la vita al suo ex compagno. A casa dell'uomo, infatti, sono intervenuti i sanitari del 118, che lo hanno portato in ospedale, salvandolo in extremis.

Il tentato suicidio, da quanto si apprende, si inserisce in una serie di comportamenti intimidatori e persecutori che l'uomo ha messo in atto da quando, alcuni mesi or sono, la donna ha deciso di interrompere la loro relazione sentimentale a causa dei troppi litigi che c'erano tra i due. Come accertato dai carabinieri, che hanno indagato sulla vicenda, il tentato suicidio sarebbe stato il culmine di un piano messo in atto dall'uomo per tentare di riconquistare la donna e ricucire il rapporto; intento nel quale sarebbe anche riuscito, visto che per un breve periodo di tempo la donna aveva accettato di ricominciare e frequentarlo, salvo poi interrompere nuovamente la relazione. È probabile che possano essere adottati anche dei provvedimenti nei confronti dell'uomo per maltrattamenti.