51 CONDIVISIONI

Stadio Maradona: “Ho bocciato il progetto di De Laurentiis. Voleva cancellare le curve” parla l’ex assessore

L’ex assessore allo Sport, Ciro Borriello, a Fanpage.it: “Il progetto fu presentato nel 2015, ma prevedeva di ridurre fortemente le curve e rimuovere la pista di atletica”
Entra nel nuovo canale WhatsApp di Napoli Fanpage.it
Intervista a Ciro Borriello
ex Assessore allo Sport della giunta comunale De Magistris
A cura di Pierluigi Frattasi
51 CONDIVISIONI
Uno dei rendering dello Stadio Maradona di Fuorigrotta, realizzato per il Comune dagli ingegneri Simona Fiorenza, Ilaria Iuliano e Vincenzo Spalice
Uno dei rendering dello Stadio Maradona di Fuorigrotta, realizzato per il Comune dagli ingegneri Simona Fiorenza, Ilaria Iuliano e Vincenzo Spalice

"Ero assessore allo Sport quando il Presidente del Calcio Napoli, Aurelio De Laurentiis, presentò il progetto per il restyling dell'ex Stadio San Paolo, oggi Maradona. Quel progetto fu ritenuto inadeguato nel 2015 perché l'investimento era troppo modesto rispetto alla durata della richiesta della concessione. Appena 20 milioni per 99 anni, cioè quasi 200mila euro all'anno. Il numero dei posti era limitatissimo rispetto a una grande città come Napoli, appena 41mila. Le curve, poi, venivano quasi cancellate".

A parlare a Fanpage.it, è Ciro Borriello, ex assessore allo Sport della giunta De Magistris, oggi consigliere comunale di maggioranza con Manfredi. Il tema del restyling dell'impianto sportivo di Fuorigrotta, già rifatto ampiamente nel 2019 per le Universiadi, con i fondi regionali, oggi è tornato prepotentemente in auge in vista degli Europei di Calcio 2032 Italia-Turchia. Sono 5 gli stadi italiani che ospiteranno la competizione e Napoli è in lizza tra 10 candidate, assieme a Roma, Milano, Torino,Firenze, Bari, Genova, Bologna, Verona e Cagliari.

Lo stadio, al momento, non è adeguato per la competizione secondo gli standard Uefa. De Laurentiis negli scorsi giorni è tornato alla carica, chiedendo al Comune di vendergli l'impianto. Il sindaco Manfredi ha replicato dicendo che al momento la vendita non è possibile, in quanto lo stadio è nell'elenco dei beni indisponibili e quindi invendibili, ma aprendo alla possibilità di una concessione lunga, anche 90ennale, pur non chiudendo del tutto all'ipotesi vendita.

Ciro Borriello
Ciro Borriello

Tra il 2014 e il 2015, la Filmauro spa di De Laurentiis, per conto della SSC Napoli, presentò un progetto di ristrutturazione dello stadio di Fuorigrotta, all'epoca in condizioni fatiscenti. Un project financing nell'ambito della vecchia "legge sugli stadi", la 147 del 2013, che prevedeva un impianto da 41mila posti, gli stessi dello Juventus Stadium attuale. Il progetto, però, fu ritenuto "inadeguato" dagli uffici tecnici del Comune di Napoli, che non concessero l'interesse pubblico, necessario per avere l'autorizzazione ai lavori. Al Calcio Napoli fu proposta la possibilità di modificare il progetto, ma non arrivò alcuna risposta.

Consigliere Borriello, cosa prevedeva quel progetto per l'area spettatori?

In pratica quasi di cancellare le Curve. Andava via la parte inferiore delle curve che venivano coperte da maxi-schermi. Restava solo la parte superiore con circa 10mila posti per ogni curva. Era previsto poi il prolungamento delle tribune e dei distinti sul prato, a coprire anche il fossato e la pista di atletica, fino ad arrivare a bordo campo.

Oggi è cambiato il contesto, lo stadio è stato rimesso a nuovo con le Universiadi. Ora va adeguato per Euro 2032. Il Comune ci sta lavorando?

Non ne abbiamo ancora parlato come maggioranza. Ma sarà uno dei prossimi temi. Euro 2032 penso che Napoli non voglia farsela sfuggire e bisogna iniziare adesso, ma non c'è alcuna accelerazione.

Mercoledì arriva il Ct della Nazionale Luciano Spalletti, che con il Napoli ha vinto lo scudetto quest'anno, parlerete anche di Euro 2032?

Il destino dello stadio lo decide la città e il consiglio comunale ne è la sua rappresentanza. Certo, ci confronteremo anche sulle prospettive.

Se lo Stadio si dovesse concedere o vendere al Napoli che fine faranno i concerti e gli altri eventi sportivi, come le Olimpiadi e le partite della Nazionale?

Tutto andrebbe disciplinato nella eventuale concessione lunga, per questo sarebbe meglio scriverla bene.

51 CONDIVISIONI
Stadio Maradona, il consigliere Simeone a De Laurentiis: "Stiamo ancora aspettando il progetto"
Stadio Maradona, il consigliere Simeone a De Laurentiis: "Stiamo ancora aspettando il progetto"
De Laurentiis vuole entro 120 giorni lo stadio di Napoli. O minaccia di farne uno tutto suo ad Afragola
De Laurentiis vuole entro 120 giorni lo stadio di Napoli. O minaccia di farne uno tutto suo ad Afragola
Stadio del Napoli ad Afragola, l'ex sindaco: "De Laurentiis mi chiese: e chi paga?"
Stadio del Napoli ad Afragola, l'ex sindaco: "De Laurentiis mi chiese: e chi paga?"
Napoli, 21enne accoltellato ripetutamente alla gola da un uomo all'Arenella
Napoli, 21enne accoltellato ripetutamente alla gola da un uomo all'Arenella
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views