Piazza del Plebiscito torna ad essere un grande set cinematografico per le riprese del film autobiografico di Paolo Sorrentino “È stata la mano di Dio”, targato Netflix e prodotto da Freemantle Media Italia. Piazza del Plebiscito, tra le più belle e note della città, è stata scelta per girare diverse scene del nuovo film del regista premio Oscar per “La Grande Bellezza”. A metà ottobre vi sorgerà un mega-set cinematografico di circa 3mila metri quadrati. La piazza sarà riportata all'aspetto che aveva all'epoca degli anni '80, nella quale è ambientata il film, grazie all'ausilio di un mega scenario di fondo. Auto d'epoca e scenografie contribuiranno a ricreare l'atmosfera della Napoli di 40 anni fa. Ci saranno anche riprese notturne. Il grande cinema, insomma, torna in piazza del Plebiscito, così come è già accaduto per "L'Amica Geniale", la fortunata fiction di Rai Uno ispirata ai romanzi di Elena Ferrante, della quale proprio Sorrentino è stato produttore esecutivo.

Film di Sorrentino, riprese anche in Galleria Umberto e Chiaia

Le riprese del nuovo film di Paolo Sorrentino “È stata la mano di Dio” sono già iniziate quest'estate e il regista ha girato diversi quartieri prima di scegliere dove allestire i set. Ad agosto tra le location anche il Lungomare di via Caracciolo. Adesso, per un mese la troupe del regista sarà in diverse location tra i quartieri di Chiaia e Posillipo per girare la sua ultima fatica, ispirata alla storia personale del regista durante la sua fase della giovinezza nella Napoli di metà anni '80. Si prevedono riprese già a partire da domani, 3 ottobre, in via Stazio, una delle più belle e panoramiche strade della città, nel quartiere di Posillipo.

La prossima settimana il set cinematografico dovrebbe spostarsi nel cuore di Chiaia. Il 6 ottobre sono previste le riprese in via Crispi. Qui saranno coperti temporaneamente anche i cartelli stradali. Sospese anche due fermate del pullman Anm. Tutto sarà ripristinato appena terminate le riprese. Ciak anche in via Schipa, dalle ore 7 alle 17, dove saranno coperte le strisce per la sosta dei motorini. Nonché in via Luca De Penne vicino alle scale Massimo Troisi. Anche qui ci sarà il divieto di sosta per il periodo delle riprese. Sul dispositivo di traffico vigilerà la Polizia Municipale di Napoli.

Dal 12 al 14 ottobre, poi, il set del film dovrebbe spostarsi all'interno della Galleria Umberto I, dove saranno ambientate alcune scene. La struttura sarà allestita con delle scenografie che la riporteranno agli anni '80, coprendo le insegne dei negozi più recenti che potrebbero risultare anacronistiche. Anche in questo caso, gli agenti della Polizia Locale presidieranno il set, per il periodo strettamente necessario alle riprese. Tra il 14 e il 15 ottobre, invece, si girerà in piazza del Plebiscito, dove Sorrentino ha prenotato un mega-set di circa 3mila metri quadrati. Sono state individuati diversi scorci della piazza che serviranno per le riprese cinematografiche. Sarà creato uno scenario di fondo della piazza per riportarla a com'era negli anni '80. Ci saranno poi veicoli di scena. Si prevede di girare anche di notte.