Piazza del Gesù diventa location per “Non ti pago”, il nuovo film Rai con Sergio Castellitto, ispirato alla commedia di Eduardo De Filippo. Si tratta della seconda produzione che vede l'attore e regista romano nei panni del drammaturgo napoletano, dopo il grande successo di "Natale in casa Cupiello", andata in onda su Rai Uno. Le riprese del nuovo film, che vede alla regia Edoardo De Angelis, dovrebbero partire dopo Pasqua. Per i set sono state scelte diverse location tra il centro storico e la zona di Chiaia, dove sarà ubicato invece l'appartamento destinato alle riprese negli interni. Ancora da definire le date delle riprese. L'ipotesi era di girare le prime scene in piazza del Gesù per fine aprile, la scorsa settimana c'è stato un primo sopralluogo della produzione, tuttavia alla fine si è deciso di rinviare il ciak a data da definire.

"Non ti pago" è una celebre commedia di Eduardo De Filippo. Scritta nel 1940, vide la sua prima rappresentazione a Roma, al Teatro Quirino, dove Eduardo si esibì assieme al fratello Peppino. La pellicola Rai è prodotta da Picomedia di Roberto Sessa, con Rai Fiction, col supporto della Film Commission Campania. La Rai ha annunciato il secondo capitolo della trilogia del regista De Angelis dedicato a Eduardo il giorno dopo la messa in onda di “Natale in casa Cupiello”, che ha riscosso grande successo, con oltre 5,6 milioni di telespettatori e il 23,6% di share.

Sergio Castellitto in Natale in casa Cupiello
in foto: Sergio Castellitto in Natale in casa Cupiello

“Non ti pago” racconta la storia di Ferdinando Quagliuolo, interpretato sul palco da Eduardo, padrone di un banco del lotto lasciatogli in eredità dal padre defunto. Ferdinando è un giocatore incallito, ma nonostante gli studi cabalistici e l'ausilio di un esperto numerologo, non riesce mai a vincere. Viceversa, il suo dipendente, Mario Bertolini, riesce sempre ad indovinare i numeri giusti grazie ad una fortuna sfacciata. Quando però Mario vince una quaterna secca da 4 milioni di lire grazie ai numeri datigli in sogno dal padre di Ferdinando, quest'ultimo si arrabbia e si rifiuta di pagargli la vincita. A complicare la vicenda anche la relazione tra Mario e Stella, la figlia di Ferdinando.

Il precedente film "Natale in casa Cupiello", era stato girato, invece, quasi tutto in interni in una casa di via dei Tribunali. Era stato scelto per l'occasione un antico appartamento, una classica abitazione napoletana, con tante stanze, almeno 9 vani, pavimentata con meravigliose maioliche come si usava negli appartamenti napoletani a inizio ‘900, nei pressi di piazzetta cardinale Sisto Riario Sforza, con al centro l'obelisco di San Gennaro benedicente, di fronte al complesso del Pio Monte della Misericordia. Qui, qualche anno fa fu girato anche lo spot di Dolce&Gabbana ambientato a Napoli con i protagonisti del Trono di Spade, Kit Harington e Emilia Clarke.