Neve sul Vesuvio a Napoli questa mattina. La città si è risvegliata con temperature in netto calo e un clima quasi invernale. Il mese di aprile, quindi, come accaduto anche a marzo, non lascia senza sorprese e anche nei prossimi giorni sono previsti repentini voltafaccia, con l'arrivo dell'anticiclone che dovrebbe aumentare le temperature a partire dal prossimo weekend. Stamattina, a Napoli, però, il termometro segnava temperature molto basse, vicine ai 2 gradi centigradi, decisamente poco primaverili. Oggi in città le temperature massime dovrebbero raggiungere i 13 gradi centigradi, ma la giornata dovrebbe restare soleggiata. Domani, invece, potrebbero arrivare le prime nuvole, mentre nel weekend, nonostante l'aumento delle temperature è prevista pioggia.

Secondo le previsioni meteorologiche, il clima continuerà ad essere rigido, soprattutto di notte, anche nei prossimi giorni. L'ondata di gelo dovrebbe proseguire fino almeno a venerdì anche se nel Mediterraneo sta aumentando la pressione e l'arrivo dell'anticiclone dovrebbe cominciare a far aumentare le temperature di qualche grado. Per sentire i primi effetti del caldo anche di notte, però, bisognerà aspettare, come detto il weekend, quando torneranno correnti più miti e umide, provenienti dall'oceano, accompagnate però anche da un peggioramento delle condizioni atmosferiche. Potrebbero registrarsi quindi piogge e temporali. Sarà un mese di aprile, dunque, caratterizzato più dagli ultimi colpi di coda dell'inverno piuttosto che dai primi sprazzi di primavera: quasi una beffa considerando che invece per Pasqua e Pasquetta, in piena "zona rossa nazionale" con divieti di spostamenti e dunque alle gite fuori porta, il sole l'ha fatta da padrone