Immagine di repertorio
in foto: Immagine di repertorio

Rapina con accoltellamento in pieno giorno a Napoli: un uomo di 28 anni, cittadini nigeriano incensurato, ma irregolare sul territorio italiano, è stato arrestato dai carabinieri. Ieri, in piazza Piedigrotta, il 28enne, armato di coltello, ha avvicinato un uomo di 36 anni, originario del Ghana, che si trovava all'esterno dell'ufficio postale che si trova in prossimità della stazione di Mergellina (Linea 2 della metropolitana di Napoli). Il 28enne, minacciandolo con il coltello, ha intimato al 36enne di consegnargli il cellulare; questi ha ubbidito ma, alla richiesta di consegnare anche il denaro che aveva con sé, ha reagito, scatenando la violenza del 28enne, che lo ha colpito con diversi fendenti in varie parti del corpo.

Fortunatamente, una pattuglia dei carabinieri della stazione Posillipo si trovava in zona al momento della rapina e dell'aggressione: i militari dell'Arma sono prontamente intervenuti e sono riusciti a bloccare il rapinatore, che è stato arrestato e condotto nelle camere di sicurezza della caserma in attesa di essere giudicato. Il 36enne vittima della rapina e dell'aggressione è stato invece soccorso dal 118: ha riportato ferite, fortunatamente giudicate non gravi, al collo, all'addome e al braccio sinistro.

A Giugliano in Campania, nella provincia partenopea, un altro 28enne, già noto alle forze dell'ordine, è stato invece arrestato con le accuse di ricettazione, porto abusivo di arma e resistenza a Pubblico Ufficiale. L'uomo, nel centro della città, ha puntato la pistola contro alcuni agenti della Polizia di Stato, che lo hanno colto in flagrante mentre tentava di rubare un'automobile.