Scoperto mentre tentava di rubare un'automobile, non ha esitato ad estrarre una pistola e a puntarla contro gli agenti della Polizia di Stato che lo hanno colto in flagrante: per questo, un uomo di 28 anni – R.M. le sue iniziali – con precedenti di polizia, è stato arresto a Giugliano in Campania, nella provincia di Napoli, con le accuse di ricettazione, porto abusivo di arma e resistenza a Pubblico Ufficiale. Gli agenti del commissariato Giugliano-Villaricca della Polizia di Stato, impegnati in un servizio di controllo del territorio, hanno notato il 28enne, nella centrale piazza San Nicola, mentre si stava accostando a un'automobile in sosta con fare sospetto.

I poliziotti hanno avvicinato l'uomo che, in tutta risposta, ha estratto l'arma da fuoco e l'ha puntata contro di loro. Dopo una breve colluttazione, gli agenti della Polizia di Stato sono riusciti a disarmare l'uomo e ad arrestarlo, mentre l'arma, completa di 16 cartucce calibro 9×21, è stata sequestrata. Durante i controlli successivi, i poliziotti hanno scoperto che la pistola utilizzata dal 28enne era in realtà regolarmente detenuta da un'altra persona, che è stata rintracciata e denunciata alla competente Autorità Giudiziaria per omessa custodia di armi.

A Napoli spari in pieno giorno

Nel pomeriggio odierno, intorno alle 16, in pieno giorno, nella zona settentrionale di Napoli, a Miano, sono stati invece esplosi alcuni colpi d'arma da fuoco. Per la precisione, i colpi sono stati esplosi in via Janfolla, all'angolo con il rione Don Guanella: fortunatamente, non si registra nessun ferito. Sul posto gli agenti della Polizia di Stato per i rilievi.