Immagine di repertorio
in foto: Immagine di repertorio

È arrivato al Pronto Soccorso dell'ospedale Cto di Napoli, ai Colli Aminei, pretendendo di essere visitato senza prenotazione: al rifiuto dei sanitari, ha danneggiato un ambulatorio. Per questo un giovane di 22 anni, M.L. le sue iniziali, residente a Pozzuoli e già noto alle forze dell'ordine, è stato denunciato dalla Polizia di Stato per danneggiamento. È accaduto nel pomeriggio di ieri, giovedì 14 gennaio: sul posto sono intervenuti, dietro segnalazione della Centrale Operativa, gli agenti dell'Ufficio Prevenzione Generale. Giunti in ospedale, gli agenti hanno accertato che il giovane aveva danneggiato la porta di un ambulatorio, prendendola a calci e pugni, dopo che il personale sanitario si era rifiutato di visitarlo senza prenotazione.

Sono tante, purtroppo, le aggressioni che vengono perpetrate ai danni di medici e infermieri negli ospedali napoletani. A farne le spese, a volte, anche le strutture stesse, pesantemente danneggiate, oppure le altre persone che lavorano nei nosocomi, come ad esempio le guardie giurate. Il mese scorso, all'ospedale Pellegrini, nosocomio del centro storico di Napoli, un vigilante è stato preso a calci da un uomo. Il gesto, ripreso in un video da un presente, è stato diffuso all'inizio del mese di gennaio su Facebook dal consigliere regionale di Europa Verde Francesco Emilio Borrelli. "Abbiamo consegnato il filmato alle forze dell’ordine per capire se l’aggressore sia stato già individuato, fermato e denunciato. Piena solidarietà al vigilante aggredito e a tutta la categoria però è palese che i pronto soccorso vanno presidiati perennemente dalle forze dell’ordine, la violenza va tenuta fuori dagli ospedali" aveva detto Borrelli per l'occasione.