È stata recuperata ieri sera, 14 febbraio, l'automobile che era rimasta bloccata in acqua a Licola Mare, in provincia di Napoli, dopo essere stata travolta dalla mareggiata. Operazioni complesse e delicate, che hanno coinvolto i Vigili del Fuoco dato che coi mezzi tradizionali non è stato possibile agganciare la Kia Sorento, ormai sommersa per oltre un metro dal mare. L'automobile era stata notata da un passante, che aveva girato un video e lo aveva inviato all'attivista locale Umberto Mercurio, che a sua volta l'aveva pubblicato sui social, facendolo diventare subito virale.

"Guarda, nel canale dell'alveo, alla foce di Licola Mare – dice l'uomo che sta riprendendo – o è qualcuno che voleva parcheggiare o è una macchina rubata, non lo so. Sta proprio qua, dentro al canale. O è qualcuno che voleva oltrepassare il canale…". Il video, oltre a scatenare l'indignazione, ha anche causato molta curiosità e in tanti si sono chiesti a chi appartenesse quella vettura e in che modo fosse finita in acqua, se davvero si trattasse di un maldestro tentativo di parcheggio o di un furto da parte di qualcuno che avesse poi abbandonato l'automobile a riva.

A ricostruire l'episodio, le forze dell'ordine. Sul posto sono intervenuti gli agenti della Polizia di Stato, contattati dallo stesso proprietario della vettura, un 39enne di Frattamaggiore (Napoli). L'uomo ha spiegato che aveva intenzione di provare le prestazioni del suo suv sulla spiaggia, senza immaginare che l'automobile potesse restare bloccata. Una volta insabbiata sulla battigia, non è riuscito a spostarla e l'alta marea ha fatto il resto, sommergendola.

da Facebook, Umberto Mercurio
in foto: da Facebook, Umberto Mercurio