3.742 CONDIVISIONI

Morta dopo aver mangiato una pizza, Gerardina Corsano e il marito dimessi due volte dall’ospedale: ipotesi botulino

La 46enne morta nell’Avellinese era andata due volte col marito al Pronto Soccorso. Ipotesi intossicazione da botulino, sospetti sull’olio al peperoncino usato nella pizzeria dove avevano cenato.
Entra nel nuovo canale WhatsApp di Napoli Fanpage.it
A cura di Nico Falco
3.742 CONDIVISIONI
Gerardina Corsano
Gerardina Corsano

Gerardina Corsano, la 46enne deceduta martedì 30 ottobre nel "Frangipane" di Ariano Irpino (Avellino), era stata nei due giorni precedenti già visitata e dimessa dallo stesso ospedale insieme al marito, il 52enne Angelo Meninno, quest'ultimo ricoverato nell'ospedale "Cotugno" di Napoli. Emerge dalle indagini sulla vicenda che ha coinvolto la coppia dell'Avellinese, presumibilmente intossicata dal botulino, che potrebbe essere stato contenuto nell'olio al peperoncino con cui i due avevano condito la pizza.

Coniugi intossicati ad Ariano Irpino: muore 46enne, grave il marito

I due, che si erano sposati appena due anni fa, avevano cenato sabato sera in una pizzeria di Ariano Irpino, ad una festa con diversi familiari. Si erano sentiti male poco dopo, sulla via del ritorno a casa, in contrada Fiumarelle, al confine tra i comuni di Ariano Irpino e Flumeri. Spasmi e vomito, per i quali si erano rivolti al Pronto Soccorso del Frangipane per due volte: erano andati domenica e lunedì ma, dopo una visita, erano stati dimessi. Martedì le cose erano peggiorate e la coppia era tornata nello stesso ospedale. Nonostante gli sforzi dei sanitari la 46enne è deceduta poche ore dopo; il marito è stato successivamente trasferito al "Cotugno" di Napoli.

La Procura di Benevento ha aperto un fascicolo, affidato al pm Marilia Capitanio, l'ipotesi di reato è di omicidio colposo; al momento non risultano iscritti nel registro degli indagati. In queste ore verrà affidato l'incarico per l'autopsia, le cartelle cliniche sono state già sequestrate con indagini delegate alla Polizia di Stato.

Chiusa la pizzeria, sospetti sull'olio al peperoncino

La pizzeria dove la coppia aveva cenato è stata sottoposta a sequestro. I poliziotti, come da prassi in casi del genere, hanno sequestrato campioni degli alimenti utilizzati sabato sera e l'olio al peperoncino che, secondo il racconto dell'uomo, era stato utilizzato da entrambi i coniugi. L'avvocato Guerino Gazzella, che assiste la titolare dell'attività commerciale, raggiunto da Fanpage.it, nell'esprimere cordoglio e vicinanza per l'accaduto, fa sapere che il ristorante si è mostrato da subito collaborativo e che quella sera hanno cenato circa 80 persone ma non si registrano altri casi di malori.

Immagine
3.742 CONDIVISIONI
"Ho perso la patente", ma gli era stata revocata all'estero perché guidava ubriaco: denunciato
"Ho perso la patente", ma gli era stata revocata all'estero perché guidava ubriaco: denunciato
Rapisce la figlia di 4 anni e tenta di portarla all'estero: donna in fuga bloccata dai carabinieri
Rapisce la figlia di 4 anni e tenta di portarla all'estero: donna in fuga bloccata dai carabinieri
Scontro auto-minicar, 16enne ferito resta incastrato tra le lamiere: salvato dai pompieri
Scontro auto-minicar, 16enne ferito resta incastrato tra le lamiere: salvato dai pompieri
Le Card covid furono una spesa inutile: De Luca rinviato a giudizio davanti alla Corte dei Conti
Le Card covid furono una spesa inutile: De Luca rinviato a giudizio davanti alla Corte dei Conti
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views