Trasporto pubblico a Napoli
15 Novembre 2022
16:16

Metro Linea 1, il nuovo treno frena all’improvviso: colpa del software. Il sindaco: “Rete vecchia, va ammodernata”

Il sindaco: “Il nuovo treno ha una tecnologia avanzatissima, mentre la rete ha 30 anni. Serve ammodernamento”. Ieri stop per 15 minuti, ma nessun guasto. È il secondo il 7 giorni.
A cura di Pierluigi Frattasi
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Trasporto pubblico a Napoli

Fermo per la seconda volta in 7 giorni il treno nuovo della metro Linea 1, questa volta per un problema al software. Uno stop di circa 15 minuti, avvenuto ieri attorno alle ore 14, che ha portato anche ad uno stop della circolazione dei treni. Tanto breve, che il servizio Facebook dell'Anm non l'ha nemmeno comunicato. Il problema ha riguardato il Tcms, il Train control management system, il sistema di comunicazione che collega il treno alla centrale, che quando manca il segnale manda il treno in frenata, rallentando la velocità a 15 chilometri orari e avvisando il macchinista di frenare. Un problema che diversi utenti hanno segnalato anche sui social. Il 7 novembre scorso, si era verificato un altro problema sul treno nuovo: le telecamere di sicurezza erano impazzite. Guasto riparato però in poco tempo.

Il sindaco: "Nuovo treno più avanzato, linea va aggiornata"

Il sindaco di Napoli Gaetano Manfredi, però, rassicura. La colpa non sarebbe del treno nuovo o del software che è moderno e funzionale. Quanto piuttosto del rapporto tra questo e la linea che è vecchia, invece, di 30 anni: "I nuovi treni – ha detto oggi il primo cittadino – sono dotati di un nuovissimo software e di tecnologie avanzatissime su un sistema segnalamento che ha 30 anni. Ci sono fattori di disallineamento rispetto all'infrastruttura. Alcuni interventi sono già stati fatti in fase di collaudo, ma ora ci sarà un piano complessivo di aggiornamento di tutto il sistema di segnalamento perché c'è un tema di manutenzione straordinaria. Progressivamente ci saranno investimenti per l'aggiornamento di tutta l'elettronica e del sistema di segnalamento".

La metro chiusa ieri pomeriggio
La metro chiusa ieri pomeriggio

I cittadini napoletani, intanto, sono costretti a fare i conti con un servizio metro ancora a singhiozzo, come avvenuto ieri pomeriggio, anche se solo per mezz'ora. Dialogo in corso con i sindacati, intanto, per i prolungamenti delle corse durante le feste di Natale. Ieri, come anticipato da Fanpage.it, le tre aziende pubbliche Anm, Eav e Air hanno comunicato ai lavoratori che il 25 dicembre e il 1 gennaio ci saranno corse non stop con gli orari festivi. Mentre si valuta anche l'ipotesi delle corse la notte di Capodanno.

"C'è un'interlocuzione – spiega Manfredi – perché credo sia molto importante parlare con le rappresentanze sindacali e coinvolgere i lavoratori per trovare una soluzione che risponda agli utenti ma in un clima di concertazione". A dicembre, intanto, dovrebbe entrare in servizio il secondo treno nuovo della Linea 1. Mentre dall'anno prossimo dovrebbero iniziare i lavori di manutenzione 30ennale degli ascensori e delle scale mobili della metro, il cui programma prevede al momento la chiusura di alcune stazioni per 4 mesi.

Trasporto pubblico a Napoli
653 contenuti su questa storia
Treno della Circumvesuviana deragliato, indagati capotreno e macchinista
Treno della Circumvesuviana deragliato, indagati capotreno e macchinista
Vomero, ascensore della Funicolare rotto da 4 mesi: Anm paga il taxi ai disabili in carrozzina
Vomero, ascensore della Funicolare rotto da 4 mesi: Anm paga il taxi ai disabili in carrozzina
Piove nella Funicolare Centrale, soffitti devastati da infiltrazioni a 5 anni dai lavori
Piove nella Funicolare Centrale, soffitti devastati da infiltrazioni a 5 anni dai lavori
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni