Maltempo e mareggiate nel Golfo di Napoli hanno bloccato i collegamenti per le isole. Capri è rimasta del tutto isolata, questa mattina. Per consentire ai medici dell'ospedale Capilupi di fare le vaccinazioni per il Coronavirus a Napoli, è stata armata una nave speciale che si trovava ancorata in quel momento nel Porto di Marina Grande. Il comandante Grassano della nave Driade si è reso disponibile a salpare dall'isola per condurre i medici e i sanitari a Sorrento, dove avrebbero poi potuto proseguire il viaggio con i mezzi di terraferma. Difficili i collegamenti anche per le isole di Ischia e Procida.

A Napoli burrasca nel Golfo

Non accenna a placarsi la forte ondata di maltempo che ha investito Napoli e tutta la Campania dall'inizio di questa settimana, con la forte mareggiata che lunedì 28 ha devastato il Lungomare del capoluogo partenopeo. A Capri stamattina, a causa delle avverse condizioni meteorologiche, con una forte burrasca che ha imperversato nel Golfo, i collegamenti per Napoli sono stati sospesi. I medici in servizio all'ospedale Capilupi sono stati così impossibilitati a recarsi a Napoli per partecipare alla campagna di vaccinazione per il Covid come da programma.

Allestita nave speciale per la terraferma

Informate le amministrazioni isolane, il sindaco di Anacapri, Alessandro Scoppa, ed il sindaco di Capri, Marino Lembo, hanno chiesto al direttore della società Caremar Vincenzo Ponti la possibilità di organizzare un trasporto eccezionale almeno fino a Sorrento nonostante le condizioni proibitive del mare, in modo da consentire lo sbarco dei medici sulla terraferma più vicina e da lì raggiungere poi Napoli. Nel porto di Marina Grande era ferma la nave Driade che aveva effettuato l'ultima corsa da Napoli. Allora, il comandante Grassano ha armato l'equipaggio per salpare verso Sorrento con i medici e i sanitari a bordo. Nel frattempo i sindaci hanno postato sui siti dei rispettivi comuni la notizia della partenza fuori programma per informare chi era rimasto a Capri della possibilità di rientrare in terraferma. La nave lenta è partita per Sorrento alle 13.30 per fare ritorno da Sorrento per Capri alle ore 14.40.

Ischia e Procida, collegamenti difficili

Restano difficili i collegamenti marittimi per Procida ed Ischia da Napoli e Pozzuoli: la prima è attualmente collegata da pochissime corse di navi traghetto. Simile la situazione a Ischia per la quale sono garantite alcune corse per Pozzuoli. Le condizioni meteo, rese avverse dal forte vento e dal mare agitato, ed il servizio ridotto di questi giorni festivi attuato dalle compagnie in concomitanza con il blocco degli spostamenti per le norme anti contagio continuano dunque a rendere problematico arrivare o ripartire dalle isole del Golfo di Napoli.