Forti disagi oggi in Campania ma non solo sulla rete ferroviaria nazionale. Il traffico è stato rallentato per molte ore per un guasto alla linea tra Milano Lambrate e Milano Rogoredo ora in via di risoluzione. L'avaria ha però causato numerose cancellazioni e svariati ritardi a cascata su treni ad alta velocità e locali. Come se non bastasse  stamane frana sui binari e stop a tutti i treni tra Napoli e Benevento che passano per la Valle Caudina. Lo smottamento è avvenuto questa mattina, alle prime luci dell’alba, tra le stazioni di Benevento Libertà e Tufara Valle. Un grosso quantitativo di terreno è crollato sui binari, rendendo impossibile il passaggio dei treni. Il treno diretto Napoli è stato costretto a fermarsi e i passeggeri hanno dovuto proseguire il loro viaggio a bordo di mezzi sostitutivi messi a disposizione dall'Eav, ente gestore della tratta ferroviaria regionale privata Benevento – Napoli via Valle Caudina.

Ritardi fino a 2 ore sull'Alta Velocità Napoli-Roma

Disagi anche sulla linea dell’Alta Velocità Napoli-Roma, dove il traffico ferroviario, dalle 5 e un quarto di questa mattina, è stato fortemente rallentato in prossimità di Caserta per un inconveniente tecnico alla linea. Si registrano ritardi fino a 2 ore. Alcuni treni sono stati deviati via Formia o via Cassino. È in corso l’intervento dei tecnici di Rfi. Il maltempo che ha colpito la Campania in queste ore sta provocando diversi disagi alla popolazione. L'Irpinia stamattina si è risvegliata ricoperta di neve, mentre a Ischia è crollato un albergo vuotoa Casamicciola senza feriti.

La Protezione civile della Regione Campania, infatti, ha diramato un’allerta meteo valida per tutta la giornata di oggi per diverse criticità. Sull’intero territorio si prevede un sensibile abbassamento delle temperature con nevicate e gelate anche a bassa quota. Sempre su tutta la Campania spireranno venti forti da Nord-Est con locali raffiche, tendenti a settentrionali. Il mare si presenterà agitato. Temporali e precipitazioni anche intense sulla fascia costiera.

Sulla fascia costiera tirrenica dalla Piana Campana fino al Cilento (zone 1,3,5,6,8: Piana Campana, Napoli, Isole, Area Vesuviana; Penisola Sorrentino-Amalfitana, Monti di Sarno, Monti Picentini; Tusciano e Alto Sele; Piana Sele e Alto Cilento; Basso Cilento) oltre all'allerta per nevicate, gelate e vento, entra in vigore un'allerta meteo di colore Giallo per precipitazioni sparse anche a carattere di rovescio o temporale che potranno dar luogo ad un dissesto idrogeologico localizzato. Si segnala la possibilità di fenomeni come:
– Ruscellamenti superficiali con possibili fenomeni di trasporto di materiale;
– Possibili allagamenti di locali interrati e di quelli a pian terreno;
– Scorrimento superficiale delle acque nelle sedi stradali, possibili fenomeni di rigurgito dei sistemi di smaltimento delle acque meteoriche con tracimazione e coinvolgimento delle aree depresse;
– Innalzamento dei livelli idrometrici dei corsi d’acqua, con inondazioni delle aree limitrofe, anche per effetto di criticità locali (tratti tombati, restringimenti, ecc);
– Possibili cadute massi in più punti del territorio;
– Occasionali fenomeni franosi legati a condizioni idrogeologiche particolarmente fragili, per effetto della saturazione dei suoli.​