124 CONDIVISIONI
30 Dicembre 2022
17:43

Litiga con la fidanzata e la pugnala, 18enne denunciato non potrà entrare nei locali del Lungomare

La Questura ha emesso il divieto di accesso ai pubblici esercizi o locali di pubblico trattenimento per un anno. Altri provvedimenti scattati per altri casi.
A cura di Pierluigi Frattasi
124 CONDIVISIONI

Aveva accoltellato la fidanzata al termine di un litigio sul Lungomare di Napoli, adesso, per il 18 enne, che è stato nel frattempo denunciato per porto di armi od oggetti atti ad offendere e lesioni personali aggravate, è scattato anche il Divieto di accesso ai pubblici esercizi o locali di pubblico trattenimento sul Lungomare per un anno, emesso dalla Questura di Napoli. Il caso risale al 10 dicembre scorso. La coppia, secondo le ricostruzioni, si trovava in via Nazario Sauro, quando dopo una discussione con la fidanzata, il 18enne l’aveva colpita con un coltello, pertanto era stato denunciato.

Provvedimenti anche per la rissa a Marechiaro

Il Questore di Napoli, nel complesso, ha emesso 9 provvedimenti di Divieto di accesso ai pubblici esercizi o locali di pubblico trattenimento. Cinque di questi, per periodi dai 6 mesi ai 2 anni, sono stati emessi nei confronti di altrettante persone, di cui 3 erano state denunciate per rissa aggravata, una per rissa aggravata e tentato omicidio ed un’altra condannata per rissa aggravata, per aver partecipato ad una rissa avvenuta a Marechiaro lo scorso 15maggio.

Un altro ancora, della durata di 6mesi, è stato adottato nei confronti di un 18enne che lo scorso 8 ottobre, in largo Baracche, era stato denunciato per minacce ed oltraggio a pubblico ufficiale.

Altri 2 provvedimenti, invece, della durata di 2 anni, sono stati emessi nei confronti di un 25enne e di un 44enne denunciati per lesioni personali aggravate in quanto presunti responsabili di un’aggressione nei pressi di un bar di via dei Tribunali nei confronti di un tifoso olandese.

Tre provvedimenti ex art.13 del D.L.14/2017, come modificato dal D.L.130/2020, di cui 1 della durata di 1 anno e 2 della durata di 2 anni, sono stati emessi nei confronti di un 18enne che lo scorso 9 dicembre, in largo Girolamo Russo, era stato arrestato per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente, di un 36enne che il 14ottobre scorso, a Sant’Antimo, era stato arrestato per lo stesso reato ed, infine, di un 28enne che lo scorso 30settembre, in via Mazzocchi, era stato arrestato per spaccio di sostanza stupefacente.

Tali provvedimenti, predisposti dalla Divisione Polizia Anticrimine, prevedono il divieto di accedere ai pubblici esercizi o ai locali di pubblico trattenimento nelle strade in cui si sono svolti i fatti nonché di stazionare nelle loro immediate vicinanze.

124 CONDIVISIONI
Litiga con un uomo alle Poste e torna a casa a prendere la pistola: 43enne denunciato a Napoli
Litiga con un uomo alle Poste e torna a casa a prendere la pistola: 43enne denunciato a Napoli
"Dovete visitare prima me", e prova a sfondare una porta urlando contro altri pazienti
Auto e moto incendiate a Chiaia vicino alla Prefettura, caccia ai piromani: 20 giorni fa altro rogo
Auto e moto incendiate a Chiaia vicino alla Prefettura, caccia ai piromani: 20 giorni fa altro rogo
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni