Fiamme in una abitazione retrostante il Palazzo Merlato di Procida, l'iconico edificio che si trova in zona Marina Grande. I vigili del fuoco hanno domato l'incendio dopo qualche ora di lavoro, ma per una stima dei danni bisognerà attendere la giornata di oggi. Non ci sono feriti: l'unica persona che vive all'interno dell'appartamento interessato dalle fiamme era riuscita a mettersi in salvo appena scoppiato l'incendio che, pare, sarebbe stato provocato da un piccolo elettrodomestico.

Con ogni probabilità, fa sapere Leo Pugliese, direttore di TG Procida, si è trattato di una piastra per capelli lasciata accesa: fiamme che, sicuramente originatesi nel bagno, si sono poi propagate a tutta l'abitazione. La colonna di fumo nero sprigionata dall'incendio è diventata poi ben visibile da tutta l'isola. I vigili del fuoco e i volontari della protezione civile sono giunti rapidamente sul posto per prestare soccorso e domare le fiamme. Dopo circa un paio d'ore, l'incendio è stato domato, ma per la conta dei danni si è preferito attendere la giornata di oggi, con il ritorno della luce solare, per una conta effettiva dei danni riportati all'interno dell'edificio. Tanti i passanti che hanno "immortalato" le fiamme e la colonna di fumo nero sprigionata dall'incendio. Palazzo Merlato è uno degli edifici più conosciuti di Procida: così chiamato per la sua merlatura nella parte superiore del palazzo, risale al XII secolo, e fu antica residenza estiva del Re, diventando poi prima un convento e convertito ad abitazione civile quest'oggi: Palazzo Merlato è la definizione più recente, dopo che in passato era detto Palazzo Montefusco prima e Palazzo della Catena poi, per la pesante catena che sbarrava la strada ai passanti nel vialetto posteriore del palazzo stesso.