Sale al 31,8% la popolazione della Campania vaccinata contro il Covid19 almeno con una dose. La regione meridionale è 14esima in Italia, dietro le Marche al 31,9% e davanti al Friuli Venezia Giulia al 31,6%, contro una media nazionale del 31,9%. Questi i dati della Fondazione Gimbe aggiornati al 17 maggio sul monitoraggio della pandemia. In una settimana la percentuale di copertura in Campania è cresciuta quindi del 3,3%, passando dal 28,5% della settimana scorsa al 31,8%, e scalando dalla 16esima alla 14esima posizione.

Penultima in Italia per somministrazione seconde dosi

In Campania però solo il 12,4% della popolazione ha completato il ciclo vaccinale, ricevendo anche la seconda dose di vaccino o la somministrazione monodose, penultima regione in Italia, davanti solo alla Sardegna al 12,2%, con la Provincia Autonoma di Trento al 9,5%. Se si analizzano i dati delle vaccinazioni degli over 80anni, la Campania è al terzultimo posto, con l’82,3% della popolazione vaccinata, di cui il 69,2% con seconda dose. Campania 11esima, invece, per somministrazioni a 70-79enni, con il 76,6% della copertura, di cui 24,0% con seconda dose.

Campania ancora prima per contagi attivi

La Campania risulta ancora al primo posto per positivi al Coronavirus attivi, pari a 78.571 casi totali e 1.376 casi ogni 100mila abitanti, davanti alla Lombardia con 38.238 casi e alla Puglia con 37.627. La regione meridionale viene quindi collocata da Gimbe in area rossa in relazione alle medie nazionali di incidenza per 100.000 abitanti delle ultime 2 settimane (2 – 17 maggio) e dell'incremento percentuale dei casi (10 – 17 maggio), dove si posizionano le Regioni con numero di nuovi casi per 100.000 abitanti nelle ultime 2 settimane e incremento percentuale dei casi nell’ultima settimana superiori alla media nazionale. I colori del grafico non si riferiscono in alcun modo a quelli delle aree di rischio identificate dal DPCM 3 novembre 2020.