361 CONDIVISIONI
Trasporto pubblico a Napoli
3 Settembre 2021
18:53

I bus per la provincia di Napoli ancora senza carburante, arriva l’Esercito a rifornirli

I bus per la provincia di Napoli ancora senza carburante perché mancano i soldi per acquistarlo. Per evitare che i pullman della Ctp restassero fermi in deposito, questa mattina, a Teverola, sono tornate le autocisterne dell’Esercito italiano, che hanno rifornito i mezzi pubblici di gasolio per consentire la ripresa del servizio.
A cura di Pierluigi Frattasi
361 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Trasporto pubblico a Napoli

I bus per la provincia di Napoli ancora senza carburante perché mancano i soldi per acquistarlo. Per evitare che i pullman della Ctp restassero fermi in deposito, questa mattina, a Teverola, sono tornate le autocisterne dell’Esercito italiano, che hanno rifornito i mezzi pubblici di gasolio per consentire la ripresa del servizio. La richiesta di aiuto era partita dal sindaco metropolitano Luigi De Magistris, che si era rivolto all'Esercito Italiano già a inizio agosto per un rifornimento straordinario ed urgente di carburanti in favore della Compagnia trasporti pubblici (Ctp) del capoluogo campano. A distanza di quasi un mese, però, la situazione non sembra essere cambiata di molto e la Ctp versa ancora in gravi condizioni economiche, tanto da richiedere l’intervento dell’Esercito per far circolare i bus.

Già il 7 agosto scorso nel deposito di Teverola della Ctp erano arrivate le autocisterne del reggimento logistico della Brigata bersaglieri Garibaldi che hanno iniziato un'attività di caricamento di 35mila litri di gasolio dal deposito di Persano (Salerno) verso quello della società di trasporti di proprietà della Città Metropolitana di Napoli. Intanto, in Regione si lavora per la creazione dell'azienda unica regionale dei trasporti, che dovrebbe garantire alle aziende locali di poter superare la forte crisi economica che stanno vivendo in questi anni. Anche la Ctp potrebbe rientrare in questo progetto, andando una volta per tutte a risolvere i suoi problemi di bilancio. Un'ipotesi sempre più concreta dopo lo stop al piano di liberalizzazioni dei trasporti su gomma lanciato negli scorsi anni con il bando regionale.

361 CONDIVISIONI
Trasporto pubblico a Napoli
315 contenuti su questa storia
Anm Napoli, 5 autisti mandati a casa perché senza Green Pass e 60 oggi si sono messi in malattia
Anm Napoli, 5 autisti mandati a casa perché senza Green Pass e 60 oggi si sono messi in malattia
A Napoli anche oggi la Linea 1 della metropolitana è guasta tra Dante e Garibaldi
A Napoli anche oggi la Linea 1 della metropolitana è guasta tra Dante e Garibaldi
Investito dal treno della metro Linea 1: fermata la circolazione
Investito dal treno della metro Linea 1: fermata la circolazione
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni