1.420 CONDIVISIONI
5 Giugno 2021
15:58

Giustino Costruzioni, ok al piano di salvataggio da 115 milioni: costruirà il nuovo molo di Pozzuoli

Ok al piano di salvataggio da 115 milioni di euro per la Giustino Costruzioni, uno dei colossi dell’edilizia del Mezzogiorno, con oltre 100 anni di storia alle spalle. Il Tribunale di Napoli ha approvato il concordato preventivo in continuità con il piano di risanamento da 115milioni di euro. L’azienda che ha costruito in passato gli spalti dello Stadio San Paolo e parte dell’autostrada A1, costruirà il nuovo molo di Pozzuoli.
A cura di Pierluigi Frattasi
1.420 CONDIVISIONI

Ok al piano di salvataggio da 115 milioni di euro per la Giustino Costruzioni, uno dei colossi dell’edilizia del Mezzogiorno, con oltre 100 anni di storia alle spalle. Il Tribunale di Napoli ha approvato il concordato preventivo in continuità con il piano di risanamento da 115milioni di euro. La società che in passato ha realizzato gli spalti dell’ex Stadio San Paolo, oggi Stadio Maradona, e la terza corsia dell'Autostrada A1 Napoli-Roma, adesso potrà riproporsi sul mercato in maniera competitiva. Realizzerà, infatti, il nuovo molo del porto di Pozzuoli, che potrebbe essere pronto entro il 2022 in tempo per l’evento di Procida Capitale italiana della Cultura.

Ok del Tribunale al concordato preventivo

Il 1 giugno 2021, infatti, il Tribunale di Napoli ha emesso il decreto che omologa il concordato preventivo in continuità presentato dalla Giustino SpA. Il decreto arriva al termine di oltre un anno di lavoro per l’azienda e per tutti coloro che sono stati e sono tuttora coinvolti nel percorso di risanamento e rilancio del gruppo che ha alle spalle 100 anni di storia imprenditoriale. La società si avvia verso un nuovo percorso fortemente voluto dai noti costruttori partenopei attualmente impegnati in azienda: i più giovani Antonio Giustino e Mario Giustino, supportati dall’esperienza di Mimmo Angelo Giustino e Fabrizio Giustino. Ad affiancarli il Presidente del CDA, Pietro Luca Bevilacqua, figura terza di garanzia.

L’azienda torna sul mercato con l’intenzione di posizionarsi tra i primi gruppi nazionali del settore. Il salvataggio si è reso possibile grazie alla strategia impostata dai legali di EY, gli avvocati Francesco Marotta, Angelo del Duca e Marco Nazzareno Mizzau. Gli advisor finanziari sono stati Egidio Filetto, Daniele Straventa e Claudio Ferone di PWC. Gli organi amministrativi si sono poi avvalsi della consulenza dell’avvocato Ciro Maglione per implementare il percorso di risanamento e ripresa delle attività. La Giustino Costruzioni spa ha appresentato per lungo tempo il più importante gruppo del Mezzogiorno nel campo delle infrastrutture, realizzando importanti opere per conto dei principali committenti pubblici italiani. Il proposito, ora programma concreto, è quello di ritornare ad esserlo.

Risanato un debito di 115 milioni

Attraverso il concordato della Giustino Costruzioni è stato risanato un debito di circa 115 milioni di euro grazie alla rinnovata fiducia della quasi totalità dei creditori. Il voto infatti è stato espresso con parere favorevole dall’87% dei creditori – sia commerciali che erariali – consentendo alla società di riproporsi sul mercato in maniera competitiva. Con il l tradizionale know-how con cui, nel corso della sua storia, ha realizzato prestigiose opere tra le quali vale la pena ricordare gli spalti dello Stadio San Paolo (oggi Maradona) e la terza corsia dell’autostrada A1 sul tratto Napoli – Roma o, più recentemente, il Museo Madre, la nuova Facoltà di Ingegneria ad Agnano ed il Policlinico di Catanzaro, ponte strallato sul Garigliano, Bretella Monte Santangelo Linea 7, galleria del vento del Politecnico di Milano e molte altre. Il risanamento della Giustino Costruzioni favorisce un rilancio che consentirà di tornare a coinvolgere il territorio attraverso nuove assunzioni e l’impiego di fornitori e imprese locali per la realizzazione delle nuove opere da realizzare tra le quali l’imminente avvio del molo di sottoflutto del Porto di Pozzuoli.

1.420 CONDIVISIONI
Roma, Gualtieri negli studi di Cinecittà: “Avanti con il PNRR per far ripartire il cinema italiano"
Roma, Gualtieri negli studi di Cinecittà: “Avanti con il PNRR per far ripartire il cinema italiano"
7.623 di Fanpage.it Roma
Maxischermi abusivi per la finale Italia-Inghilterra, controlli dei carabinieri a Napoli
Maxischermi abusivi per la finale Italia-Inghilterra, controlli dei carabinieri a Napoli
Alluvione Benevento 2015, falsi documenti per avere i fondi per i danni: tre indagati
Alluvione Benevento 2015, falsi documenti per avere i fondi per i danni: tre indagati
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni