video suggerito
video suggerito

È morto Mario Talarico, i suoi ombrelli da Napoli famosi in tutto il mondo

L’artigiano, classe 1931, è venuto a mancare nelle scorse ore. Dai Quartieri Spagnoli, dove ha iniziato l’attività, i suoi ombrelli sono arrivati in tutto il mondo, anche a Re Carlo III d’Inghilterra.
A cura di Valerio Papadia
468 CONDIVISIONI
Mario Talarico
Mario Talarico

Napoli dice addio a uno dei suoi artigiani più noti: è morto Mario Talarico, re degli ombrelli, che dai Quartieri Spagnoli erano arrivati in tutto il mondo, persino a Re Carlo III d'Inghilterra. Classe 1931, Mario Talarico si è spento nelle scorse ore: a darne notizia, questa mattina, è stato il nipote, che porta avanti l'attività, attraverso la pagina social dell'azienda, nata addirittura nel 1860.

"Purtroppo zio Mario questa mattina è volato in cielo. Ciao Zio Mario, ti prometto che non ti deluderò e che sarai fiero di me come io lo sono di te. Mi hai insegnato tanto e io te ne sarò sempre grato e riconoscente. Sei stato un secondo padre per me" ha scritto il nipote, Mario Talarico anche lui, sui social network.

Nel 2021, Fanpage.it era stato nella rivendita della famiglia Talarico nella centralissima via Toledo, a pochi passi dal laboratorio dei Quartieri Spagnoli e aveva incontrato Mario Talarico junior e senior. In quella occasione, proprio Talarico senior, oggi venuto a mancare, a proposito del suo lavoro di ombrellaio aveva detto: "Fare l’artigiano significa dimenticarsi dell’orologio, non importa a che ora si esce di casa e quando si torna".

L'Assessorato al Turismo del Comune di Napoli, in un post, ha ricordato Mario Talarico:

Napoli perde un riferimento importante dell'imprenditoria, dell'artigianato e della sua storia. È morto Mario Talarico, classe 1931, storico artigiano degli ombrelli le cui creazioni, note in tutto il mondo, sono state sfoggiate da tanti personaggi famosi, tra cui anche il principe De Curtis (Totò) e Carlo d'Inghilterra. Erede di un'attività fondata nel 1860, ha sempre lavorato nella sua bottega tra Toledo e i Quartieri Spagnoli, aiutato dal nipote Mario jr e portando il nome di Napoli in tutto il mondo

468 CONDIVISIONI
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views