Covid 19
26 Dicembre 2021
16:15

Covid Campania, 1.594 contagi e 4 morti: bollettino di domenica 26 dicembre 2021

Bollettino dell’Unità di Crisi della Campania del 26 dicembre 2021: sono 1.594 i nuovi positivi al Coronavirus in Campania su 18.675 test, si registrano 4 morti.
A cura di Pierluigi Frattasi
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Covid 19

Sono 1.594 i nuovi positivi al Coronavirus in Campania su 18.675 tamponi molecolari e test antigenici, ossia tamponi rapidi, analizzati nelle ultime 24 ore, con un tasso di positività dell'8,53% – cioè il rapporto tra positivi e tamponi analizzati – più alto rispetto a quello registrato ieri del 6,25%, con 4.837 nuovi positivi Covid in Campania, emersi dall'analisi di 77.269 tamponi (tra molecolari e antigenici rapidi).

Questi i dati dell'ultimo bollettino dell'Unità di Crisi della Campania per l'emergenza Covid19 pubblicato oggi, domenica 26 dicembre 2021, e aggiornato alla mezzanotte di ieri, sabato 25 dicembre 2021. Si registrano anche 4 nuovi morti per Covid nelle ultime 48 ore.

Report posti letto su base regionale

Calano i ricoveri Covid19 in area medica negli ospedali della Campania e nei reparti di terapia intensiva. I posti occupati in terapia intensiva passano da 31 a 29 (-2) su 656 posti disponibili, mentre quelli nei reparti di degenza ordinaria scendono da 495 a 493 (-2) su 3.160 posti letto disponibili tra ospedali Covid e offerta privata.

Report dei posti letto Covid:

Posti letto di terapia intensiva disponibili: 656
Posti letto di terapia intensiva occupati: 29 (-2)
Posti letto di degenza disponibili: 3.160 (*)
Posti letto di degenza occupati: 493 (-2)

(*) Posti letto Covid e Offerta privata.

ISS: "Allerta di resilienza per la Campania"

La Campania è tra le regioni ad "allerta di resilienza" – che tiene conto anche della capacità di risposta dei servizi sanitari alla diffusione del contagio – secondo il report della cabina di regia dell‘Istituto Superiore di Sanità che ha analizzato i dati della pandemia nella settimana dal 13 al 19 dicembre. Le altre sono Piemonte, Puglia, Sardegna, Sicilia, Toscana, Umbria, Molise, Marche, Liguria, Lazio, Emilia Romagna, Abruzzo, Basilica e Calabria. Calabria, Marche, la provincia autonoma di Trento, Puglia e Sicilia sono anche "ad alta probabilità di progressione a rischio alto", mentre la provincia autonoma di Bolzano è stata classificata "a rischio basso". Lombardia e Valle d'Aosta "riportano molteplici allerte di resilienza".

Il governatore della Campania Vincenzo De Luca, oggi, nella diretta web del venerdì, ha invitato tutti i cittadini a restare a casa a Natale e Capodanno. E ha aggiunto: "Le feste vanno eliminate, ci si fa male con il Covid. Nessuno può controllarle. Se vediamo che sta esplodendo il contagio nessuna persona responsabile può comportarsi come se non ci fosse. Ma come si fa a non capire che i comportamenti devono essere radicalmente cambiati quando c'è una situazione di pericolo?”.

31331 contenuti su questa storia
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni