423 CONDIVISIONI
Covid 19
8 Gennaio 2022
14:30

Scuole superiori chiuse in Campania: molti Comuni hanno emanato ordinanza anti-Covid

Non c’è solo l’ordinanza della Regione che chiude le scuole fino al 29 gennaio: molti Comuni stanno disponendo ordinanze sindacali per la sospensione della riapertura delle scuole di ogni ordine e grado, comprese le medie superiori.
A cura di Redazione Napoli
423 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Covid 19

Non c'è solo l'ordinanza della Regione Campania che chiude le scuole fino al 29 gennaio: molti Comuni stanno disponendo ordinanze sindacali per la sospensione della riapertura delle scuole di ogni ordine e grado, mentre la Regione ha chiuso solo asili, materne, elementari e medie inferiori.

Salvatore Di Sarno, sindaco di Somma Vesuviana ha annunciato di aver sospeso le attività didattiche in presenza per infanzia, elementari e medie fino al 29 gennaio e Superiori fino al 15 gennaio:

Questo per garantire un rientro in sicurezza con un maggior numero di ragazzi e bambini vaccinati. Per le scuole superiori è invece necessario avere tempo, almeno fino al termine della prossima settimana per inquadrare meglio la situazione contagi in quelle platee scolastiche. L’auspicio è che in questi giorni ci sia un’accelerazione della campagna vaccinale per ragazzi e bambini..Restano consentite in presenza le attività destinate agli alunni con bisogni educativi speciali e/o con disabilità, previa valutazione da parte dell’Istituto scolastico delle specifiche condizioni di contesto e in ogni caso garantendo la continuità del servizio erogato.

Anche  a Castellammare di Stabia stessa scelta: il sindaco Gaetano Cimmino ha disposto la sospensione delle attività didattiche in presenza in tutti gli istituti scolastici del territorio comunale, comprese le scuole secondarie di Il grado dal 10 al 15 gennaio 2022, unitamente alle indicazioni già espresse per gli altri istituti dall'ordinanza emessa dalla Regione Campania.

Si legge nell'atto di Cimmino:

Saranno interdetti inoltre al pubblico anche gli uffici comunali, eccezion fatta per i servizi essenziali a cui si potrà accedere su prenotazione o appuntamento. Sospesi anche le attività del centro anziani e l'accesso alla biblioteca.
E sarà vietato consumare cibo e bevande all'aperto. Ho disposto infine controlli severi da parte della polizia locale per il rispetto delle regole soprattutto nei luoghi nevralgici della città, al fine di evitare assembramenti e garantire l'osservanza delle disposizioni vigenti nazionali, regionali e comunali sia nei luoghi chiusi sia all'aperto.

Scuole chiuse fino al 15 gennaio pure a Giugliano, che coi suoi 123mila abitanti è uno dei comuni più popolosi della provincia di Napoli. Scrive il sindaco Nicola Pirozzi:

A seguito di un incontro telematico tra il sindaco di Giugliano Nicola Pirozzi, l'assessore alla pubblica istruzione Tonia Limatola e i dirigenti scolastici degli istituti cittadini  è stata firmata in data odierna un'ordinanza sindacale con cui si dispone la sospensione dell'attività didattica in presenza per le scuole statali, paritarie e private di ogni ordine e grado del territorio comunale dal 10 al 15 gennaio 2022.

La Conferenza dei Sindaci della Costa d’Amalfi, tutta provincia di Salerno, ha «concordato unanimemente il rinvio dell’apertura delle scuole di ogni ordine e grado fino al 29 gennaio. I sindaci di ciascun comune provvederanno nelle prossime ore ad emettere singole ordinanze in tal senso».

Il preoccupante andamento dell’epidemia da Covid-19 in costiera amalfitana richiede, purtroppo, ulteriori rigorose misure. Al momento il numero dei contagi accertati supera la quota del 5% della popolazione residente, sicché nuove restrizioni si rendono indispensabili.

423 CONDIVISIONI
31047 contenuti su questa storia
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni