Un giovane di 23 anni, Rodolfo Cardone, è rimasto ferito in un agguato che si è verificato nella serata di oggi, mercoledì 7 ottobre, a Poncitelli, quartiere della periferia orientale di Napoli. Stando a una prima ricostruzione di quanto accaduto, il giovane si trovava in via Fratelli Grimm, all'esterno di un bar, quando è stato raggiunto da alcuni colpi di pistola: soccorso tempestivamente dai sanitari del 118, il 23enne è stato trasportato d'urgenza al vicino Ospedale del Mare, dove è ricoverato in gravi condizioni di salute, in prognosi riservata. Sulla vicenda indagano i carabinieri, che sono giunti sul posto per effettuare tutti i rilievi del caso e per cercare indizi utili a determinare l'identità dell'auto del ferimento del 23enne.

L'ultima vittima di un agguato, a Napoli, soltanto qualche giorno fa, la notte dello scorso 1° ottobre, quando Alessandro Riso, 28 anni, è stato ucciso a colpi di pistola a Miano, quartiere della periferia settentrionale della città. La vittima, ritenuta dagli inquirenti vicina al clan Cifrone, si trovava in via Vittorio Veneto quando è stata raggiunta dai colpi di pistola, che non le hanno lasciato scampo: sul posto, le forze dell'ordine hanno recuperato 6 bossoli. Riso era miracolosamente già scampato ad un altro agguato: nel 2017, ancora a Miano, ignoti lo ridussero in fin di vita dopo avergli causato numerose ferite da arma da taglio. Il giovane venne ricoverato all'ospedale Cardarelli con gravi ferite al torace e alla milza, ma riuscì a sopravvivere. Tre anni dopo, sfortunatamente, il 28enne è invece rimasto ucciso sotto i colpi d'arma da fuoco.