Addio a Giuseppe Dalla Vecchia, conosciuto da tutti come Pippo, imprenditore e grande velista napoletano. Avrebbe compiuto 91 anni a giugno. Atleta di primo piano, nel corso della sua lunga carriera sportiva agonistica ha raccolto tantissimi successi nelle regate più prestigiose. Per anni ha segnato i successi del Reale Yacht Club Canottieri Savoia.

Più volte ha sfiorato la convocazione alle Olimpiadi. Pippo Dalla Vecchia è poi entrato nel Consiglio Federale FIV per il quadriennio 1985-1988, quando era presidente un altro napoletano, Carlo Rolandi. Nella Federazione ha rivestito la responsabilità dell'Organizzazione Periferica del settore "Stampa, Propaganda e Pubbliche Relazioni". Ha poi diretto il giornale della FIV, "Sport Vela". Negli anni tra il 1989 e il 1992 ha rivestito la carica di vicepresidente FIV.

Si candidò successivamente a quella di presidente, non eletto per una manciata di voti. A Napoli è stato presidente del Reale Yacht Club Canottieri Savoia, a Santa Lucia, segnando una stagione di anni d'oro con grandi successi internazionali. Un contributo che gli è valso il riconoscimento, al termine del mandato, della carica di Presidente Benemerito. “Pippo Dalla Vecchia lascia il timone della vita – il ricordo commosso di Emilio Di Marzio – Napoli perde un grande velista. Il Reale Yacht Club Canottieri Savoia perde l'uomo che ne segnò decenni di trionfi sportivi e di protagonismo internazionale nel bel mondo”. Tantissimi gli attestati di stima e cordoglio e vicinanza alla famiglia da parte delle istituzioni sportive e non. Pippo lascia un grande vuoto nella vela napoletana.