179 CONDIVISIONI
23 Giugno 2022
16:44

A Napoli boom della cocaina post pandemia: 327 chili sequestrati nel 2021, il triplo del 2020

Dopo la pandemia a Napoli si registra un boom della cocaina: nel 2021 sono stati sequestrati 327 chili, il triplo rispetto al 2020. Torna a circolare anche l’eroina.
A cura di Nico Falco
179 CONDIVISIONI

Nel 2021 in provincia di Napoli sono stati sequestrati circa 327 chili di cocaina: il triplo rispetto all'anno precedente, quattro volte e mezza rispetto al 2018. E il 2021 ha segnato, dopo lo stop imposto dalla pandemia Covid, anche il ritorno sul mercato dell'eroina: si è passati dai 7 chili sequestrati nel 2020 ai 22 del 2021. I dati emergono dalla relazione annuale antidroga della Polizia di Stato, presentata oggi, 23 giugno, dalla dalla Direzione centrale per i servizi antidroga, che sottolinea come la camorra, spesso insieme alla ‘ndrangheta, sia tra i principali interlocutori dei narcos colombiani.

Nel 2021, nella provincia di Napoli c'è stato il 5,73% delle operazioni antidroga svolte a livello nazionale, l'1,29% delle sostanze sequestrate, il 5,77% delle persone denunciate. Le operazioni antidroga sono state 1.221 (+0,91% rispetto a quelle del 2020, corrispondenti al 5,73% del totale nazionale). I valori più alti per i sequestri, rileva il report, sono stati evidenziati nel 2017 (1.472 chili di droga) e nel 2019 (1.307 chili); i più bassi nel 2020 (1.210 chili) e nel 2021 (1.221 chili).

Dopo la pandemia boom cocaina, ritorno dell'eroina

Durante le fasi più dure della pandemia Covid i grossi traffici di droga hanno subito un rallentamento relativo, dato che gli stupefacenti vengono trasportati per lo più come merci, e le rotte gestite dalla camorra tramite appoggi e contatti nei vari Stati hanno continuato a funzionare. Ad aver risentito maggiormente delle restrizioni è stata la vendita "al dettaglio" e la circolazione sul suolo nazionale. Questo calo si vede principalmente per l'eroina: nel 2019 ne sono stati sequestrati 22,7 chili, nel 2020 6,98 chili e nel 2021, con le riaperture, sono finiti sotto chiave 22 chili di stupefacente.

Il calo è evidente anche per quanto riguarda l'hashish (1.818 chili nel 2019, 510,95 chili nel 2020 e 489,04 nel 2021). Per la cocaina, invece, vale il discorso inverso: se nel 2019 sono stati sequestrati 87,45 chili, e nel 2020 108,04 chili, nel 2021 c'è stato il record assoluto con ben 327,65 chili finiti sotto sequestro. Nel 2022 il valore è destinato ad aumentare: nello scorso aprile a Frattamaggiore i carabinieri hanno sequestrato 500 chili di cocaina.

Lo stop alla circolazione delle droghe, infine, è molto evidente anche per quanto riguarda gli stupefacenti sintetici: 119 chili sequestrati nel 2018 che scendono drasticamente a 0 per il 2019 e il 2020, effetto strettamente legato alla chiusura delle discoteche e dei locali notturni. Nel 2021, però, altro valore record: 561 chili sequestrati. Il dato non comprende quello del maxisequestro di 14 tonnellate di anfetamine nel porto di Salerno, destinato verosimilmente a mercati esteri.

179 CONDIVISIONI
La cocaina dei clan di Ponticelli sequestrata a Scafati: 146 chili, vale 35 milioni di euro
La cocaina dei clan di Ponticelli sequestrata a Scafati: 146 chili, vale 35 milioni di euro
Chiusa pizzeria e sigilli a bar a Benevento, sequestrati 450 chili di alimenti
Chiusa pizzeria e sigilli a bar a Benevento, sequestrati 450 chili di alimenti
Salvano una ragazza dal suicidio e trovano 1,5 chili di cocaina e 2 persone in camera
Salvano una ragazza dal suicidio e trovano 1,5 chili di cocaina e 2 persone in camera
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni