Immagine di repertorio
in foto: Immagine di repertorio

Ancora una tragedia sulle montagne lombarde dove un uomo è deceduto dopo essere precipitato in un burrone durante un'escursione. È accaduto nei boschi della Valmadre, nel territorio comunale di Fusine in provincia di Sondrio nella mattinata di oggi.

L'uomo era uscito a cercare funghi con un amico

La vittima è Giuseppe Sala, 63 anni, residente a Giussano, in provincia di Monza e Brianza, che si era recato in compagnia di un amico nelle selve delle Alpi Orobie: il turista ha però deciso di separarsi nella battuta dei boschi che stavano perlustrando alla ricerca di funghi. Purtroppo però poco dopo è avvenuto l'incidente: il suo corpo ormai senza vita è stato infatti ritrovato da un altro cercatore di funghi che intorno alle 10.30 di oggi lunedì 31 agosto ha lanciato l'allarme. In pochi minuti sono giunti sul posto i volontari del Soccorso Alpino del Sagf della guardia di finanza di Sondrio insieme con i vigili del fuoco del comando provinciale di Sondrio che hanno preso parte al recupero della salma.

È la seconda vittima in Valtellina in pochi giorni

L'elicottero ha raggiunto il sentiero a oltre mille metri d'altezza dal quale è precipitato il 63enne brianzolo e ha portato a valle il cadavere dell'uomo. l'intervento è stato lungo e complesso, perché l'incidente è avvenuto in un'area piuttosto impervia. Sul luogo dell'incidente sono giunti anche i carabinieri della compagnia di Sondrio che hanno effettuato i rilievi necessari a ricostruire l'accaduto: stando a quanto ricostruito l'uomo non sarebbe rimasto vittima di un lavoro ma sarebbe scivolato lungo il sentiero. È la seconda vittima, in Valtellina, fra i cercatori di funghi da quando è iniziata la stagione.