227 CONDIVISIONI
Covid 19
21 Settembre 2021
7:49

Vaccino Covid ai bambini tra i 5 e gli 11 anni, la Lombardia è pronta: “Attendiamo l’ok dell’Iss”

“Noi ci atteniamo alle disposizioni che arrivano dagli organi scientifici, dall’Istituto superiore di Sanità e dal Comitato tecnico-scientifico. Se dovessero aprire anche a questa categoria, noi siamo pronti a farlo”. Lo ha detto il presidente della Regione Lombardia Attilio Fontana in diretta su Rai Radio 1 in merito alla somministrazione del vaccino ai bambini di età compresa tra i 5 e gli 11 anni.
A cura di Filippo M. Capra
227 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Covid 19

Non appena arriveranno i via libera da Istituto Superiore di Sanità e Comitato tecnico scientifico, la Lombardia sarà pronta a somministrare le dosi di vaccino anche ai bambini tra i 5 e gli 11 anni. Lo ha detto il presidente della Regione Attilio Fontana a Zapping, programma di Rai Radio 1, spiegando che "noi ci atteniamo alle disposizioni che arrivano dagli organi scientifici, dall'Istituto superiore di Sanità e dal Comitato tecnico-scientifico. Se dovessero aprire anche a questa categoria, noi siamo pronti a farlo". Il governatore ha poi aggiunto che "da noi ha avuto anche un notevole riscontro la vaccinazione dei ragazzi dai vaccinazione ragazzi dai 12 ai 19 anni".

Chi, quando e come poter prenotare la terza dose del vaccino

Nel frattempo la regione si appresta alle terze inoculazioni del farmaco che, da indicazioni ministeriali, dovranno favorire gli immunocompromessi, per un totale di circa 150.000 persone. Tra i cittadini che per primi riceveranno la terza dose del vaccino, rientrano trapiantati (compresi CAR-T) e in attesa di trapianti, pazienti oncologici e oncoematologici in trattamento (negli ultimi 6 mesi), immunodeficienze primitive e secondarie a trattamento farmacologico, pazienti con pregressa splenectomia e sindrome da immunodeficienza acquisita. Per tutti loro, il secondo richiamo è già iniziato da ieri, lunedì 20 settembre. Per quanto riguarda gli over 80, i pazienti delle Rsa e tutti gli operatori sanitari, si attendono ancora le disposizioni del Generale Figliuolo e del Governo di Mario Draghi. La terza dose del vaccino anti Covid potrà essere prenotata sempre attraverso la piattaforma di Poste Italiane come avvenuto per prima e seconda dose.

227 CONDIVISIONI
27584 contenuti su questa storia
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni