107 CONDIVISIONI
Coronavirus
31 Agosto 2021
12:38

Tamponi gratis negli aeroporti lombardi, nessun positivo tra quelli rientrati da Sicilia e Sardegna

Centinaia di turisti di ritorno dalle vacanze in Sicilia e Sardegna hanno usufruito dei tamponi gratuiti messi a disposizione negli scali lombardi. Il servizio era stato annunciato venerdì scorso da regione Lombardia. Fino alla giornata di ieri tutti i cittadini che si sono sottoposti al test hanno avuto esito negativo.
A cura di Simona Buscaglia
107 CONDIVISIONI
Immagine di repertorio
Immagine di repertorio
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Coronavirus

Tutti i tamponi volontari effettuati fino a ieri negli scali lombardi dai turisti che tornavano dalle vacanze in Sicilia e Sardegna sono risultati negativi. A dichiararlo in una nota la direzione welfare di Regione Lombardia. Il servizio agli aeroporti di Malpensa, Linate e Orio al Serio era stato annunciato venerdì scorso da Palazzo Lombardia. Alla luce infatti dell'aumento di ricoveri e contagi da Covid-19 nelle due isole, l'assessorato al Welfare aveva chiesto alle Ats (Agenzia tutela salute) della città metropolitana di Milano, Insubria e Bergamo di attivare negli scali di loro competenza un'offerta gratuita di screening attraverso tampone naso-faringeo. "Non si tratterà evidentemente di un obbligo – spiegava una nota della direzione generale Welfare regionale – ma di un'offerta gratuita che verrà comunque sollecitata per la sua oggettiva utilità, in vista della ripresa delle attività lavorative e delle scuole".

I dati delle adesioni negli scali lombardi

Allo scalo di Malpensa sabato 28 agosto sono stati effettuati 30 tamponi, domenica 29 agosto 165
e ieri fino alle ore 14 ne erano stati eseguiti 50. All'aeroporto di Linate dalle ore 9 alle 17.45 140 passeggeri di ritorno da Sicilia e Sardegna si sono sottoposti al tampone gratuito. Per quanto riguarda invece l'aeroporto di Orio al Serio, nella giornata di sabato sono stati effettuati 16 tamponi, e domenica 45. In merito alla ripartizione per provenienza, il 56 per cento dei passeggeri che si sono sottoposti al test volontario proveniva dalla Sardegna e il 44 per cento dalla Sicilia.

La presa in carico dell'esito del test effettuato in aeroporto e gli eventuali provvedimenti conseguenti, sono di competenza delle tre rispettive Ats che si occupano anche dell'organizzazione dei punti tamponi. Le Ats si attiveranno inoltre con l'Ente nazionale per l'aviazione civile (Enac) per la campagna d'informazione negli aeroporti di partenza e sugli aerei.

107 CONDIVISIONI
27462 contenuti su questa storia
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni